Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
@ Rassegna
Wagner und Siena: un’originale rassegna celebra il sommo compositore e il suo legame con la città
5 straordinari eventi con grandi interpreti wagneriani, proposti dall’Opera della Metropolitana in collaborazione con l’Accademia Chigiana
Wagner und Siena. Musiche nel sogno gotico, questo il titolo dell’innovativa rassegna in programma nella splendida città d’arte toscana dal 20 ottobre al 12 novembre 2023: cinque eccezionali appuntamenti voluti dall’Opera della Metropolitana di Siena e realizzati in collaborazione con l’Accademia Musicale Chigiana, per conoscere i capolavori sinfonici del grande compositore tedesco e riscoprire il suo intenso legame con la città.

Un viaggio musicale unico in compagnia di grandi interpreti della scena wagneriana contemporanea, per rendere omaggio al sommo artista nel doppio anniversario dei 210 anni dalla nascita e 140 anni dalla morte: protagonisti dell’iniziativa saranno il soprano Sarah Wegener con il pianista Götz Payer, Oksana Lyniv con la ‘sua’ Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, Laura Polverelli, soprano, con Alessandra Gentile al pianoforte, l’organista Cesare Mancini, il Coro della Cattedrale di SienaGuido Chigi Saracini” diretto da Lorenzo Donati.

L’intero progetto Wagner und Siena prende spunto da quanto avvenne il 23 agosto del 1880, quando Wagner visitò la Cattedrale restandone letteralmente folgorato, tanto da prenderla a modello per l’ambientazione della scena finale del suo Parsifal:

“Richard Wagner – racconta il Prof. Giovanni Minnucci, Rettore dell’Opera della Metropolitana di Siena – e la moglie Cosima giungono a Siena il 21 agosto 1880. Il 23 agosto visitano la Cattedrale, prima ancora di recarsi nella Villa di Torre Fiorentina dove alloggeranno dal giorno successivo fino al termine del soggiorno senese, il 1 ottobre. Lo attesta il “Registro con le Firme dei visitatori”, ancora oggi conservato nell’Archivio dell’Opera della Metropolitana di Siena nel quale – in corrispondenza della data – si legge la sottoscrizione autografa del grande compositore. Cosima annota nel proprio diario: “Richard è commosso fino alle lacrime, dice che è l’impressione più forte che abbia mai ricevuto da un edificio”. La Cattedrale senese continua ad esercitare sulla coppia il suo incantesimo. Richard non perde occasione per tornare, anche nei giorni seguenti, a visitarla, portando con sé anche i figli. “Gli sembra quasi un miracolo aver trovato in Siena, nel suo duomo – scrive Attilio Brilli – l’ambientazione tante volte sognata per la scena conclusiva del Parsifal, e averla trovata proprio nel momento in cui sta ponendo materialmente fine all’opera”. Con i Wagner è presente Paul Joukovsky, pittore, stilista e scenografo, e sarà proprio lui ad eseguire su incarico del Maestro alcuni bozzetti dell’interno della Cattedrale, ai quali si ispirerà poi la scenografia dipinta e montata a Bayreuth nel 1882 per la rappresentazione del Parsifal.”  Nel sogno gotico del Duomo di Siena Wagner aveva trovato la fonte ispiratrice per il momento culminante del suo mistero scenico.

Altre informazioni d’interesse

Il programma

L’apertura della rassegna, il 20 ottobre a Palazzo Chigi Saracini, spetta a  Sarah Wegener, una delle maggiori voci liederistiche di oggi, specializzata nel repertorio del tardo romanticismo europeo. Canti di nostalgia: Wagner e i Lieder si intitola il programma proposto dal celebre soprano tedesco: accompagnata dal pianista Götz Payer, interpreterà i Wesendonck Lieder di Wagner, contestualizzati da un ventaglio di Lieder di compositori ed epoche diverse associati all’ispirazione wagneriana, da Liszt e Bellini a Mascagni e Richard Strauss, per culminare negli intensi RückertLieder di Mahler.

Particolarmente significativo è l’evento Verso il Graal: Wagner il sinfonico, in programma il 26 ottobre nella Cattedrale di Siena: la direttrice ucraina Oksana Lyniv – riconosciuta interprete wagneriana e prima donna ad avere diretto a Bayreuth – salirà sul podio di quella che è considerata l’orchestra wagneriana per eccellenza in Italia, l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna. Lyniv guiderà la compagine, di cui è Direttrice musicale, in un programma dedicato alle più celebri pagine sinfoniche di Wagner, dal Preludio del Tristano all’Ouverture del Tannhäuser, passando per la Parsifal Suite, che presenta i momenti orchestrali più famosi del capolavoro wagneriano, tra cui l’Incantesimo del Venerdì Santo ambientato proprio nel Duomo di Siena.

Sempre negli spazi suggestivi della Cattedrale di Siena, il 3 novembre Cesare Mancini evocherà all’organo le architetture sonore delle opere, dei drammi e dei Lieder wagneriani, in un viaggio trasfigurato tra le pagine più note del compositore tedesco (Risonanze gotiche: Wagner all’organo).

Il 7 novembre si prosegue nella Sala degli Specchi dell’Accademia dei Rozzi, dove il soprano Laura Polverelli e la pianista Alessandra Gentile si cimenteranno in un appassionante dialogo tra Wagner e Verdi: Quasi nemici, eseguendo una raffinata scelta di pagine meno conosciute dei due compositori, che pur a distanza non mancavano di ascoltarsi a vicenda. L’evento è realizzato in collaborazione con il Conservatorio Rinaldo Franci.

Wagner und Siena conclude il suo straordinario viaggio musicale tornando sotto le volte del Duomo di Siena il 12 novembre, con Il suono del sublime. Wagner e la polifonia: il Coro della Cattedrale “Guido Chigi Saracini” diretto da Lorenzo Donati, eseguirà pagine di Wagner nella trascrizione corale di Clytus Gottwald, e di altri compositori tra fine Ottocento e l’alba del XX secolo, da Brahms e Liszt a Bruckner e Max Reger.
Wagner und Siena: un’originale rassegna celebra il sommo compositore e il suo legame con la città

Concertisti Classica

  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 AprileTerminato il 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie