Concertisti Classica
Vittorio
Prato

Vittorio Prato è esemplare per linea di canto, musicalità e presenza scenica". (Alberto Mattioli, La Stampa)

Specialista del Belcanto, Vittorio Prato si è imposto in breve tempo sulla scena operistica, con un carriera che lo portato sui più prestigiosi palcoscenici internazionali.

Specialista del repertorio belcantista, Vittorio Prato si è imposto a livello internazionale come uno baritoni più interessanti della sua generazione. Diplomatosi in pianoforte e clavicembalo, ha studiato canto con Ivo Vinco e Luciano Pavarotti, successivamente con Dmitry Vdovin e Sherman Lowe.


La sua prestigiosa carriera lo ha portato in breve tempo ad esibirsi sui principali palcoscenici internazionali: Staatsoper di Berlino, Liceu di Barcellona, Opéra de Lyon, Ncpa di Beijing, Grand Théatre de Genève, Théatre du Capitole di Toulouse, Théatre des Champs-Elysées ed Opéra Comique di Parigi, La Monnaie di Bruxelles, Theater an der Wien, Opéra di Losanna, Opera di Montecarlo, Staatsoper di Amburgo, Barbican di Londra, Grand Théâtre di Bordeaux, Metropolitan Theater in Tokyo, Opéra Royal de Wallonie di Liegi, Palau de les Arts di Valencia, Teatro Municipal di Santiago del Cile, Theater Basel, Opera di Roma, Maggio Musicale Fiorentino, Regio di Torino, Comunale di Bologna, Petruzzelli di Bari, Verdi di Trieste. Tra i festival vanno ricordati quelli di Pesaro, Wexford, Montpellier, Martina Franca, Beaune, Bad Wildbad e Bad Kissingen.


Ha lavorato, tra gli altri, con direttori d’orchestra del calibro di: William Christie, Alan Curtis, Ottavio Dantone, Diego Fasolis, Gianluigi Gelmetti, Christopher Hogwood, Francesco Lanzillotta, Fabio Luisi, Andrea Marcon, Michele Mariotti, Riccardo Muti, Daniel Oren, Donato Renzetti, Christophe Rousset, e con registi come: Yannis Kokkos, Antonio Latella, Cesare Lievi, Pier Luigi Pizzi, Stefano Vizioli.


Il suo vasto repertorio spazia da Monteverdi al ‘900 e comprende: Il barbiere di Siviglia (Figaro), Don Giovanni (ruolo titolo), I Puritani (Riccardo), Manon Lescaut (Lescaut), La Traviata (Germont), Faust (Valentin), Il Pirata (Ernesto), L’elisir d’amore (Belcore), La bohème (Marcello), La cenerentola (Dandini), Linda di Chamounix (Antonio), Don Pasquale (Malatesta), Le nozze di Figaro (Il Conte), Così fan tutte (Guglielmo), Werther (Albert), Il Turco in Italia (Prosdocimo), La cambiale di matrimonio (Slook), Betly di Donizetti, Bianca e Gernando (Filippo) di Bellini, I Briganti (Corrado) di Mercadante, I due Figaro di Carafa, La Salustia di Pergolesi, L’Orfeo di Monteverdi, Les Indes galantes di Rameau, Demofonte di Gluck, Giulio Cesare, Ezio ed Imeneo di Handel, Il segreto di Susanna di Wolf-Ferrari, Una Voce in off di Montsalvatge, La vedova allegra di Lehár.


In ambito concertistico ricordiamo: Carmina Burana di Orff, Requiem di Faurè, Messa di Gloria di Puccini, Weinachtsoratorium di Bach, Stabat mater di Szymanowski, Il ritorno di Tobia e la Missa in tempore Belli di Haydn, Der Rose Pilgerfahrt di Schumann e Die Erste Walpurgisnacht di Mendelssohn, Israel in Egypt di Händel.


La sua discografia include: Il Bravo – belcanto arias for Tamburini e Tosti-Songs from far away(Illiria), Demofonte di Gluck (Brilliant), La Salustia di Pergolesi (Arthaus Musik), I Briganti di Mercadante e Bianca e Gernando di Bellini (Naxos), I due Figaro di Carafa (Bongiovanni), Les Indes galantes (Alpha), Linda di Chamounix (Dynamic).


Tra i suoi impegni recenti e futuri: Linda di Chamounix (Antonio) al Maggio Musicale Fiorentino; L’elisir d’amore (Belcore) al Teatro Petruzzelli di Bari; Il Pirata (Ernesto) all’Opéra de Monte-carlo; Il Pirata e La bohème (Marcello) al Teatro Massimo di Palermo; Il segreto di Susanna (Conte Gil) al Teatro Filarmonico di Verona; Les Huguenots (Le comte de Nevers) di Meyerbeer a La Monnaie di Bruxelles; Le nozze di Figaro (Il Conte) al Teatro de La Maestranza di Siviglia; Pagliacci (Silvio) al Teatro dell’Opera di Roma; Carmen (Escamillo) a St. Margarethen; Il barbiere di Siviglia (Figaro) all’Opéra de Liège.


Vittorio Prato è anche testimonial nel campo della moda, dove ha collaborato con prestigiosi brand del made in Italy, tra cui Missoni e Sartoria Latorre.


*
(Foto in alto, Silvia Bordin)

Correlati

Roma, la IUC inaugura con Don Giovanni di Mozart, al via la 78. Stagione
Una nuova produzione in forma di concerto. sul podio dell’Orchestra Canova il giovane. . .

Scopri di più
concertisti-classica-logo-80
ADV-G2
Ti potrebbe interessare
  • Condividi

    I più cliccati

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Concorsi

    Approfondimenti

    Aggiornamenti recenti