Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
@ Festival
Traetta Opera Festival 2023 | XVIII edizione • Bitonto
Sono 21 gli appuntamenti proposti dal Festival dedicato al grande operista, tra i più rappresentativi della scuola napoletana del Settecento
Si svolgerà dal 24 settembre al 16 novembre 2023 a Bitonto (con puntate anche a Bari), la diciottesima edizione del Traetta Opera Festival, rassegna che la sua città natale dedica a Tommaso Traetta, uno dei più illustri operisti della grande Scuola napoletana del Settecento.

Diretto da Vito Clemente, il Festival presenta uno sfaccettato cartellone di 21 appuntamenti che ruotano a vario titolo attorno alla produzione del compositore, offendo allestimenti inediti, concerti cameristici e orchestrali, una maratona corale, spettacoli per ragazzi, concorsi di canto, masterclass,  incontri di approfondimento e rivisitazioni contemporanee del suo repertorio.

Il Programma

La XVIII edizione della rassegna inaugura con lo spettacolo Ombra cara, amorosa in doppia replica, il 24 settembre al Teatro Traetta di Bitonto  e il 25 settembre al Teatro Piccinni di Bari.

L’elaborazione drammaturgica di Nicola Pice dall’Antigona di Tommaso Traetta presenta una  giustapposizione di momenti recitati, cantati e danzati che creano un fil-rouge tra il dramma ispiratore di Sofocle e i versi del librettista Marco Coltellini. Protagonisti dell’evento, gli attori Rossella Giugliano (Antigone) e Franco Ferrante (Creonte), il soprano Martina Tragni, il clavicembalista Michele Visaggi, l’Ensemble Vocale Il Palazzo Incantato diretto da Sergio Lella e la ResExtensa Dance Company Porta d’Oriente; prevista anche la partecipazione degli attori Nicolò Ventafridda e Maurizio Pellegrini. La regia è di Raffaello Fusaro, le coreografie sono di Elisa Barucchieri, i costumi di Franco Colamorea, le luci di Andrea Mundo.

Il Traetta Opera Festival prevede poi un ciclo di «Ri-letture» del repertorio del compositore, sette recital in cui gli interpreti ospiti proporranno, accanto a musiche di altri autori, rivisitazioni di pagine dell’operista bitontino commissionate a Gabriele Cavallo, Mattia Vlad Morleo, Massimo Parente, Maria Beatrice Orlando, Paolo Messa e Leonardo Furleo Semeraro.

Si parte il 1° ottobre con il duo pianistico Umberto Zamuner e Maria Sbeglia, il 6 ottobre sarà la volta del violinista Ettore Pellegrino in duo con il chitarrista Gianluca Persichetti, l’11 ottobre suonerà il pianista Antonio Di Cristofano; si prosegue il 12 ottobre con il clarinettista Claudio Mansutti e Federica Repini al pianoforte, il 14 ottobre con il pianista Maurizio Moretta, il 19 ottobre si esibirà ancora un duo clarinetto  – pianoforte, formato da Federico Paci e Tatjana Vratonjic; infine, il 21 ottobre sarà di scena il duo pianistico composto da Marco Schiavo e Sergio Marchegiani, mentre il 28 ottobre concluderanno le Ri-letture il flautista Giuseppe Nova e l’arpista Alessandra Targa.

Tommaso Traetta sarà al centro anche di altre tre produzioni originali: il 30 settembre, Le donne di Traetta, una lettura scenica di Maurizio Pellegrini con i soprani Anna Cimmarusti e Camilla Di Fonzo e il mezzosoprano Anna Giove accompagnati dal pianista Leo Binetti; il 29 ottobre, Rebel. Una storia d’orrore e giustizia, ulteriore omaggio all’Antigona, ma dal taglio multimediale, firmata da Nicola Pice e Maurizio Pellegrini per i live electronics di Gabriele Cavallo e il sound & video design di Vito Antonacci, spettacolo che verrà proposto anche agli studenti delle scuole superiori con sei matinée dall’11 al 13 ottobre. Alle scuole elementari e medie sarà invece dedicato, sempre in matinée, lo spettacolo musicale di Rossella Gargiulo, Qualcuno ha visto Tommaso Traetta?, dieci recite dal 23 al 31 ottobre. Allo stesso pubblico è rivolto il progetto Musicamaestro dell’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana, in calendario il 14 ottobre con la rappresentazione del Maestro di cappella di Domenico Cimarosa introdotto dall’ouverture della tragédie lyrique Pénélope di Niccolò Piccinni e seguito dalla Sinfonia per bambini di Edmund Angerer.

Domenica 22 ottobre si svolgerà invece la maratona corale Traetta e il suo tempo con il Coro lirico Città di Bitonto, l’Ensemble Vocale Palazzo Incantato di Bari, il Coro Harmonia dell’Ateneo Barese, l’Alther Corus di Molfetta, il Coro Jubilate di Conversano e il Coro Incanto Armonico di Bari.

Il Festival organizza inoltre la giornata di studi Tommaso Traetta e la scena europea, in programma il 12 ottobre all’Ateneo di Bari con la partecipazione di autorevoli esperti.

Previsti anche una masterclass di alto perfezionamento in canto lirico curata da Luciana D’Intino, con concerto finale il 29 settembre, e due competizioni per giovani voci, il Concorso di canto barocco «Caffarelli», con concerto di chiusura il 4 ottobre, e il Concorso internazionale di canto lirico «Tommaso Traetta», con finale in programma il 18 ottobre.

Il Traetta Opera Festival 2023 si chiuderà in grande stile il 16 novembre con un concerto-reading che segna un nuovo incontro tra l’Orchestra Sinfonica della Città Metropolitana e lo scrittore Gianrico Carofiglio. È questo l’unico vero «sconfinamento» tematico all’interno del cartellone, con l’esecuzione delle musiche di Giuseppe Bini da lui stesso dirette e liberamente ispirate ai racconti Le tre del mattino e Non esiste saggezza dello stesso Gianrico Carofiglio, impegnato in scena in veste di voce narrante.

Biglietteria

Grazie all’intervento del Comune di Bitonto, i biglietti di tutti gli appuntamenti avranno il costo simbolico di 1 euro

C’è dell’Altro

Tommaso Traetta (Bitonto 1727 – Venezia 1779), esponente di punta della grande scuola operistica napoletana del Settecento, esordi trionfalmente a metà del secolo al San Carlo di Napoli, divenne celebre in tutta Italia – le sue opere furono rappresentate a Roma, Firenze, Venezia, Milano, Torino, a Parma e Venezia, due città dove ricoprì incarichi di prestigio – prima di essere chiamato a San Pietroburgo da Caterina II di Russia nel 1768. Conquistò la corte della zarina, dove rimase fino al 1775 componendo numerose opere, tra cui la tragedia in musica Antigona, rappresentata nel 1772, esattamente 250 anni fa. Dopo una breve permanenza a Londra, tornò a Venezia dove si spense prematuramente nel 1779, a soli 52 anni.
Traetta Opera Festival 2023 | XVIII edizione • Bitonto

Concertisti Classica

  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 AprileTerminato il 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie