Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Torino, la violinista Simone Lamsma torna a suonare con l’Orchestra Rai, dirige Alpesh Chauhan
In programma musiche di Bartók, Korngold e Čajkovskij

Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai Presenta

“ Stagione 2023/24 ”
Torna a suonare con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai il 7 e 8 marzo 2024 Simone Lamsma, stella olandese del violino che calca molti tra i più prestigiosi palcoscenici del mondo, al fianco di rinomate compagini come la Royal Concertgebouw Orchestra, la London Symphony, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, le Filarmoniche di New York e Los Angeles, la Chicago Symphony.

Per il suo ritorno all’Auditorium Rai Arturo Toscanini di Torino, Simone Lamsma ha scelto  il Concerto in re maggiore op. 35 per violino e orchestra di Erich Wolfgang Korngold: scritto nel 1945 e dedicato ad Alma Mahler, è uno dei pezzi più noti e amati del compositore austriaco, che qui riutilizza alcuni dei suoi temi da film rielaborandoli in una  struttura sinfonica ancora pienamente inserita nel solco della tradizione tardoromantica.

Korngold, enfant prodige apprezzato a soli dieci anni da Gustav Mahler, conobbe il successo appena 23enne con l’opera “La città morta”, ma trasferì presto dall’Austria agli Stati Uniti. A Hollywood fu consacrato come compositore di musiche per il cinema, vincendo anche due Premi Oscar.

Sul podio è impegnato il 31enne maestro britannico Alpesh Chauhan, fino al 2022 Direttore Principale della Filarmonica Arturo Toscanini di Parma e attualmente Direttore Musicale della Birmingham Opera Company, Direttore Ospite Principale dei Düsseldorfer Symphoniker e Direttore Associato della BBC Scottish Symphony Orchestra, compagine con la quale ha da poco inciso il suo primo e acclamato album dedicato a Čajkovskij.

Ed è proprio con una rarità di Pëtr Il’ič Čajkovskij che Chauhan apre la seconda parte della serata, proponendo il poco noto poema sinfonico Fatum op. 77. Scritto nel 1868 dal compositore allora 28enne, il pezzo ebbe alterne vicende di successi e insuccessi, elogi e critiche, fino a essere rifiutato da Čajkovskij stesso che ne distrusse il manoscritto. L’opera venne ricostruita dopo la sua morte dalle parti d’orchestra e pubblicata postuma nel 1896. È proposta per la prima volta dall’Orchestra Rai a Torino.

Chiude il concerto la Suite dalla pantomima in un atto Il mandarino miracoloso, scritta tra il 1918 e il 1919 da Béla Bartók, una delle partiture più sconvolgenti e innovative dell’intero XX secolo, che tocca i vertici del periodo espressionista dell’autore.

“Un’esplosione incandescente di vitalità ritmica e timbrica – spiega la nota introduttiva – che alla sua prima rappresentazione, data a Colonia nel 1926, destò un grande scandalo, con repliche interrotte dalla censura e diffida del direttore d’orchestra Jenö Szenkàr. È infatti basata su un soggetto piuttosto scabroso di Menyhért Lengyel: una sordida vicenda che pare uscita dalla cronaca, con protagonisti tre malviventi, una ragazza probabilmente minorenne di cui essi si servono per adescare clienti e poi depredarli, e un enigmatico mandarino, che arde di desiderio per lei e le darà la caccia scatenando forze sovrannaturali.”

La Suite da concerto fu realizzata da Bartók nel 1927 ed eseguita per la prima volta da Ernö von Dohnányi a Budapest nel 1928. Comprende due terzi circa della musica della pantomima completa, includendo il rapinoso inseguimento della ragazza da parte del mandarino e il loro furente amplesso.

(In alto, photocredit Otto van den Toorn ©Simone Lamsma | Alpesh Chauhan, photocredit Michele Monasta – Maggio Musicale Fiorentino)

In Evidenza

Il concerto dell’8 marzo è trasmesso in diretta su Rai Radio 3 e in live streaming su Raiplay.
Torino, la violinista Simone Lamsma torna a suonare con l’Orchestra Rai, dirige Alpesh Chauhan

Interpreti

Alpesh Chauhan direttore
Simone Lamsma violino
Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai 

Programma

Erich Wolfgang Korngold
Concerto in re maggiore per violino e orchestra, op. 35

Pëtr Il’ič Čajkovskij
Fatum op. 77

Béla Bartók (1881-1945)
Il mandarino meraviglioso
Suite da concerto, BB 82a, SZ 73b

Repliche

7 marzo 2024 ore 20.30
8 marzo 2024 ore 20.00

Concertisti Classica

cc_concertisti_classica_g_b_r
Ti potrebbe interessare
  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 AprileTerminato il 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie