Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Teatro dell’Opera di Roma, Lisette Oropesa al debutto di ruolo ne La Sonnambula di Vincenzo Bellini
Il nuovo allestimento è affidata al duo registico francese ‘le lab’, formato da Jean-Philippe Clarac e Olivier Deloeuil

Fondazione Teatro dell’Opera di Roma Presenta

“ Stagione 2023 – 24 ”
Acclamata su tutti i maggiori palcoscenici del mondo, la star Lisette Oropesa torna a Roma, affrontando per la prima volta La sonnambula di Vincenzo Bellini in una nuova produzione della Fondazione lirica capitolina, in scena dal 9 al 17 aprile 2024.

Il celebre soprano statunitense di origine cubana ha lasciato il segno al Costanzi con il film-opera La traviata, diretto da Mario Martone durante la pandemia e visto da quasi un milione di telespettatori in prima serata su Rai 3; Lisette Oropesa ha poi riscosso un altro grande successo personale con la partecipazione alla tournée dell’Opera di Roma in Giappone, sempre con il capolavoro verdiano: molto atteso dunque il ritorno della cantante che per la primo volta nella sua carriera interpreterà il ruolo di Amina, confrontandosi con la celebre scena del sonnambulismo, un’autentica sfida per la vocalità del soprano lirico leggero.

Al debutto in Italia il duo registico francese ‘le lab’ composto da JeanPhilippe Clarac e Olivier Deloeuil, che firmano regia, scene e costumi del nuovo allestimento, avvalendosi della collaborazione di Christophe Pitoiset alle scene e luci , della drammaturgia di Luc Bourrousse e dei video di Pascal Boudet e Timothée Buisson. I video per lo spettacolo sono stati ripresi a Palazzo Barberini in collaborazione con le Gallerie Nazionali di Arte Antica.

Sul podio sale il Maestro Francesco Lanzillotta, alla guida dell’Orchestra e Coro del Teatro dell’Opera di Roma; sul palco con Lisette Oropesa, un cast di altri celebri artisti del belcanto: John Osborn nei panni di Elvino, Roberto Tagliavini in quelli del Conte Rodolfo, Monica Bacelli nella parte di Teresa, Francesca Benitez in quella di Lisa; nelle recite dell’11, 13 e 16 aprile i tre ruoli protagonisti saranno invece interpretati da Ruth Iniesta, Marco Ciaponi e Manuel Fuentes. Maestro del Coro è Ciro Visco.

La sonnambula, melodramma in due atti su libretto di Felice Romani, è uno dei grandi capolavori di Vincenzo Bellini, titolo coronato dal successo fin dalla prima rappresentazione avvenuta al Teatro Carcano di Milano il 6 marzo 1831 e mai uscito di repertorio.

Scritta in brevissimo tempo all’inizio del 1831 a Moltrasio sul lago di Como, dove il compositore di frequente soggiornava, l’opera è ispirata al balletto pantomima ‘La sonnambule ou l’arrivée d’un nouveau seigneur’  coreografato da Jean-Pierre Aumer su libretto di Eugène Scribe  (Parigi, 1827), a sua volta tratto dall’omonimo vaudeville dello stesso Scribe e Germain Delavigne del 1819.

La trama è ambientata in un villaggio svizzero in epoca imprecisata, e narra la storia dei due fidanzati Amina ed Elvino. Amina, candida fanciulla affetta da sonnambulismo, la notte prima delle nozze viene trovata addormentata nella stanza del conte Rodolfo appena giunto in paese. Elvino, sentendosi tradito, vuole rinunciare al matrimonio, ma ben presto si palesa l’innocenza di Amina, che scagionata, può riabbracciare il suo amato.

Il fenomeno del sonnambulismo, affine alla sensibilità romantica, esercitava un fascino magnetico su artisti e pubblico, al pari della follia, altro tema caro alle scene coeve. Nella sospensione tra sonno e veglia, il misterioso fenomeno psichico si prestava meravigliosamente alla rarefatta scrittura vocale belliniana, di pura bravura belcantistica, quale la famosissima aria di Amina, “Ah, non credea mirarti”: un emblema dell’inventiva melodica del cigno catanese.
Teatro dell’Opera di Roma, Lisette Oropesa al debutto di ruolo ne La Sonnambula di Vincenzo Bellini

Altre informazioni di interesse

La lettura registica

È il tema del sonnambulismo ad aver ispirato ai due ‘metteur en scène’ bordolesi Clarac-Deloeuil > le lab il carattere multimediale dell’allestimento, che vuole esplorare la psiche di Amina e degli altri protagonisti del dramma fondendo sogni e frammenti di realtà .

«In maniera forse paradossale, abbiamo incentrato questo allestimento non tanto sul risveglio della sonnambula – raccontano Jean-Philippe Clarac e Olivier Deloeuil – quanto sul suo addormentarsi, che viene mostrato all’inizio dello spettacolo. L’allestimento si sviluppa sotto forma di installazione performativa, nella Galleria Elvezia, una galleria d’arte pop-up collocata sul palcoscenico del Teatro Costanzi. Lo spettacolo offre un viaggio all’interno del sonno agitato della protagonista, una giovane che vive in uno stato di dormiveglia, in un regime sensoriale alterato. Attraverso l’uso di video registrati in una camera d’albergo romana, nel quartiere del Teatro dell’Opera e a Palazzo Barberini, seguiamo il viaggio interiore di Amina fino al giorno del suo matrimonio con Elvino».

Il commento del direttore d’orchestra

«La sonnambula è senza dubbio un titolo che rappresenta uno dei più alti slanci creativi di Bellini – spiega il direttore Francesco Lanzillotta – sviluppati all’interno di una trama semplice, dai toni innocenti e idilliaci. I pentagrammi di questo titolo sono ricolmi di melodie. Il genere semiserio al quale La sonnambula appartiene, depurato dall’elemento comico, così come i toni idilliaci di cui sopra, non eliminano però i conflitti che in quest’opera si dipanano fra i protagonisti. Proprio l’incomprensione, con il conseguente conflitto tra i due innamorati, ci svela inoltre una visione dell’amore come possesso da parte di Elvino. L’idillio quindi non si materializza a prescindere ma si conquista con fatica, attraverso l’acquietarsi della conflittualità».        

Interpreti

Direttore Francesco Lanzillotta
Regia, scene, costumi Jean-Philippe Clarac & Olivier DeloeuilLE LAB

Maestro del coro Ciro Visco
Collaboratore alle scene e luci Christophe Pitoiset
Drammaturgia Luc Bourrousse
Video Pascal Boudet e Timothée Buisson

Personaggi e interpreti
Amina Lisette Oropesa /
Ruth Iniesta (11, 13, 16)
Elvino John Osborn /
Marco Ciaponi (11, 13, 16)
Il conte Rodolfo Roberto Tagliavini /
Manuel Fuentes (11, 13, 16)
Teresa Monica Bacelli
Lisa Francesca Benitez
Alessio Mattia Rossi*
Il notaro Giordano Massaro / Leonardo Trinciarelli (11, 13, 16)
* Dal progetto “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma

Orchestra e Coro del Teatro dell’Opera di Roma

Nuovo allestimento Teatro dell’Opera di Roma

Programma

La sonnambula
Musica di Vincenzo Bellini

Melodramma in due atti
Libretto di Felice Romani

Prima rappresentazione assoluta Teatro Carcano, Milano, 6 marzo 1831

Repliche

9 aprile 2024 ore 21 ‘prima’
repliche 11, 12, 16 e 17 aprile ore 20
13 aprile ore 18 | 14 aprile ore 16.30

Chi organizza

Ti potrebbe interessare

Monica Bacelli𝄞 Mezzosoprano

Leggi Tutto
Francesco Lanzillotta𝄞 Direttore d’orchestra Compositore

Leggi Tutto
ADV-G2

Concertisti Classica

cc_concertisti_classica_g_b_r
Ti potrebbe interessare
  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 Aprile al 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie