Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
@ Festival
Settimane Musicali Gustav Mahler 2023 a Dobbiaco
Un piccolo festival di grande prestigio nel maestoso scenario delle Dolomiti caro a Mahler
A Dobbiaco, la ‘Porta delle Dolomiti’ in Alta Val Pusteria, ogni estate prende vita un piccolo, prestigioso festival di musica classica, noto agli appassionati di tutto il mondo per le esibizioni di famosi solisti e grandi orchestre sinfoniche: le Settimane Musicali Gustav Mahler, fondate nel 1981 per ricordare e omaggiare il grande compositore austriaco che traeva ispirazione dalla quiete e maestosità di questi luoghi.

Avendo conosciuto Dobbiaco fin dal 1897, Gustav Mahler vi trascorse le sue ultime estati, dal 1908 al 1910, e proprio qui scrisse I suoi estremi capolavori, Das Lied von der Erde (Il Canto della Terra, 1908), la celebre Nona Sinfonia (1909) e l’incompiuta Decima (1910).

L’edizione 2023 delle Settimane Musicali Gustav Mahler, posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, si svolgerà dal 15 al 29 luglio al Centro Culturale Grand Hotel Dobbiaco: il cartellone, curato dal direttore artistico Josef Lanz, come sempre é incentrato sulle opere di Mahler e della sua cerchia e presenta concerti di solisti pluripremiati, diversi ensemble e grandi orchestre sinfoniche tra cui, fiore all’occhiello, i Münchner Symphoniker in apertura del festival.

Accanto al programma musicale, l’evento quest’anno sarà arricchito dal convegnoNature in Musical Modernism since Mahler” (La natura nel modernismo musicale da Mahler in poi), che si terrà il 23 e 24 luglio con la partecipazione di musicologi di fama internazionale.

+

(Nell’immagine in alto. Gustav Mahler in un’incisione di Emil Orlik; in basso, la cosiddetta ‘casetta di composizione’, capanna in legno che Mahler  si fece costruire nella quiete dei boschi per dedicarsi indisturbato ai suoi lavori)

Il Programma

Ad inaugurare le Settimane Musicali Gustav Mahler 2023, sabato 15 luglio, sarà la prestigiosa orchestra dei Münchner Symphoniker, diretta per l’occasione da Michael Balke, bacchetta di notorietà internazionale; con loro, il baritono turco Kartal Karagedik, membro dell’ensemble dell’Opera di Stato di Amburgo, che eseguirà I Kindertotenlieder di Mahler, fulcro del programma che si concluderà con la Suite romantica op. 14, un lavoro giovanile di Franz Schreker, compositore che studiò con Robert Fuchs, insegnante di Mahler, e con Arnold Rosé, suo cognato e violinista di fama.

Nella mattinata del 16 luglio si svolgerà un originale evento green, la piantumazione di alberi presso la ‘casetta di composizione’ di Gustav Mahler a Carbonin Vecchia, allietata dall’accompagnmento musicale delle “Divinerinnen”, ensemble strumentale tutto al femminile che nel pomeriggio dello stesso giorno si esibirà in un vivace programma di Schrammelmusik, genere di musica popolare tipicamente viennese, reso famoso in tutta Europa alla fine dell’800 dai fratelli Johann e Joseph Schrammel dai quali prese il nome.

Il festival prosegue con due concerti da camera: la serata del 17 luglio é dedicata al violoncello solo, un’occasione per ascoltare il virtuosismo di Narek Hakhnazaryan, vincitore a soli 22 anni del Primo premio e Medaglia d’oro al prestigioso Concorso Internazionale Čajkovskij. Il suo programma attraverserà le epoche, spaziando da Bach a Ligeti, e si concluderà con un brano di Giovanni Sollima.

Il 18 luglio é la volta di una serata liederistica di grande raffinatezza: il basso-baritono Konstantin Ingenpass, accompagnato al pianoforte da Matthias Alteheld, presenterà un programma legato ai soggiorni a Dobbiaco dei grandi compositori, Johannes Brahms (1877), Hugo Wolf (1896) e naturalmente Alma e Gustav Mahler (1908/1909/1910).

Il 19 luglio il GewandhausChor di Lipsia eseguirà la Seconda Sinfonia di Mahler, ‘Resurrezione’, nell’arrangiamento di Bruno Walter per due pianoforti, soli, coro e flicorno/tromba, versione he traspone il mondo sonoro sinfonico di Mahler in un linguaggio accattivante, di taglio cameristico. 

Il 20 luglio salirà sul palco il giovane e già premiato Trio Busch, che aprirà la serata con Beethoven; a loro si uniranno Noga e Naomi Shaham, rispettivamente violista e un contrabbassista, per eseguire il Movimento quartettistico di Mahler e il celebre ‘Quintetto della trota’ di Schubert.

Il 21 luglio il talentuoso pianista tedesco Julius Asal, che ha all’attivo un premiato album di debutto dedicato e Prokof’ev e pubblicato da Ibs Classical/Naxos, suonerà brani di Schumann, Debussy e Prokof’ev;

il 22 luglio sarà proiettato il film (in lingua tedesca) “Wohin ich geh’ – Eine Reise mit Gustav Mahler” (Dovunque io vada – Un viaggio con Gustav Mahler);

il 23 luglio si torna alle grandi compagini sinfoniche con la Bundesjugendorchester (Orchestra giovanile della Germania Federale) diretta da Clemens Schuldt, che presenta Don Juan di Richard Strauss, il Concerto per fisarmonica e orchestra di Daniel Nelson (con il solista Martynas Levickis) in  prima mondiale, la Settima Sinfonia di Sibelius e Helix (2005) di Esa-Pekka Salonen.

Le nuove composizioni saranno al centro dell’ attenzione anche nel concerto del 25 luglio, quando,sei giovani compositori dopo un’intensa fase di prove a Dobbiaco, presenteranno I loro lavori con l’Ensemble El Cimarrón e le “Blechzinnen” sotto la direzione di Clemens Heil e con la partecipazione del mezzosoprano Frances Pappas.

Il 27 luglio la Mahler Orchestra Toblach diretta da Sybille Werner seguirà le orme di Felix Mendelssohn in Scozia e in Italia (Ouverture ‘Le Ebridi’ e la Quarta Sinfonia, ‘Italiana’), mentre il mezzosoprano Anna Lucia Nardi sarà la voce solista dei Lieder ispirati alla natura che Mahler ha inserito nelle sue prime tre Sinfonie. In programma anche la prima assoluta del pezzo di Michele Cagol basato sulla Terza Sinfonia di Mahler, What the Glaciers tell me (Cosa mi raccontano i ghiacciai).

Il 28 luglio, la pluripremiata Asian Youth Orchestra diretta da Joseph Bastian eseguirà la popolare Quarta Sinfonia di Mahler con la solista Lydia Tascher, oltre a opere di Glinka e Stravinsky. Bastian é Direttore Principale designato dell’Orchestra Sinfonica di Monaco, mentre l’Orchestra Giovanile dell’Asia é formata da oltre 100 musicisti scelti ogni anno attraverso un rigoroso processo di selezione; i giovani strumentisti provengono dalla Cina continentale, da Hong Kong, Taiwan, Indonesia, dal Giappone, dalla Repubblica di Corea, Malesia, dalle Filippine, dal Singapore, dalla Thailandia e dal Vietnam. Con più di 400 concerti tenuti in Asia, Europa, Stati Uniti e Australia  dalle prime esibizioni nel 1990, l’orchestra ha dimostrato il suo talento a livello internazionale.

Il 29 luglio, concluderà le Settimane Musicali Gustav Mahler 2023 il concerto dell’Orchestra Giovanile di Fiati dell’Euregio, formato da giovani musicisti di talento provenienti dal Tirolo, Alto Adige e Trentino, che hanno affinato le loro abilità musicali durante una settimana di prove a Dobbiaco.

C’è dell’Altro

L’ex Grand Hotel Dobbiaco è una struttura ricca di storia, situata tra le imponenti montagne delle Dolomiti – costruita dalla Società delle Ferrovie Meridionali austriaca (Südbahngesellschaft) nel 1878 con l’intento di sfruttare al meglio la nuova linea ferroviaria che collegava Vienna a Innsbruck, divenne meta dell’aristocrazia, di artisti e intellettuali e del jet set internazionale. Piombato nel buio con l’avvento delle due guerre mondiali, il Grand Hotel Dobbiaco è stato sottoposto ad una impegnativa ristrutturazione negli anni Novanta del secolo scorso, e oggi è sede del Centro Culturale Euregio Gustav Mahler Dobbiaco Dolomiti, che propone un ricco programma culturale. La struttura ospita inoltre la Guesthouse della Fondazione, la scuola di musica dell’Alta Pusteria, il Centro Visite Tre Cime, e l’Ostello della Gioventù.

Evento Collegato

Settimane Musicali Gustav Mahler 2023 a Dobbiaco

Concertisti Classica

  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 AprileTerminato il 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie