Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Festival a Roma
Rome Chamber Music Festival 2024 | XXI edizione
Al Teatro Argentina musicisti di fama e giovani talenti da tutto il mondo per il festival di musica da camera fondato dal violinista Robert McDuffie
Dal 17 Giugno
al 20 Giugno, 2024

Organizzato da : Fondazione Rome Chamber Music Festival

“Dove la storia incontra il futuro della musica classica”: nella Città eterna torna il Rome Chamber Music Festival (RCMF), dinamica e internazionale rassegna cameristica fondata e diretta dall’eclettico violinista americano Robert McDuffie. In programma dal 17 al 20 giugno 2024 nella preziosa cornice dell’antico Teatro Argentina, la XXI edizione del Rome Chamber Music Festival porta sul palco quarantaquattro musicisti, artisti di fama e giovani talenti provenienti da tutto il mondo, che guidati dallo stesso McDuffie saranno protagonisti di quattro straordinarie serate.

Quattro concerti che formano una scintillante maratona cameristica attraverso generi ed epoche, alternando i capolavori dei compositori più noti ai repertori rari e rarissimi, con programmi che spaziano dal barocco di Vivaldi a Brahms, Schumann e Dvořák fino alla contemporanea di Philip Glass ma anche dei Maneskin: una programmazione che rispecchia la vocazione trasversale e contemporanea di Robert McDuffie e la sua inesausta ricerca dei repertori più accattivanti ed interessanti.

Candidato ai Grammy, vincitore dell’Emmy Award, dedicatario e interprete del celebre Concerto per Violino n.2 (‘The American Four Seasons’)di Philip Glass, del Concerto per violino, rock band ed orchestra d’archi di Mike Mills dei R.E.M, Robert McDuffie è una star internazionale innamorata da decenni di Roma, dove ha lungamente vissuto con la sua famiglia prima di fondarvi il Rome Chamber Music Festival, appuntamento ormai imprescindibile della scena culturale capitolina.

Tra le star di quest’edizione accanto a Robert McDuffie, il pianista Andrea Lucchesini, il violoncellista Enrico Dindo, il cornista Guglielmo Pellarin, la violinista Rachell Ellen Wong, e ancora Elena Matteucci al pianoforte, Ivano Zanenghi al liuto, Kristina Reiko Cooper al violoncello, la Compagnia di danza Excursus diretta da Ricky Bonavita.

Con loro, giovani artisti provenienti dalle migliori scuole musicali del mondo, tra cui Stauffer, Chigiana, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Julliard, Courtauld, Cleveland School of Music, Buchmann-Metha, Avos.

Inaugurato nell’estate 2003, il  Rome Chamber Music Festival nel corso degli anni si è svolto in diverse sedi di rilievo, tra cui Palazzo Barberini (Salone Pietro da Cortona)  e l’Auditorium Conciliazione; dal 2022 approda al Teatro Argentina, tra i più antichi e prestigiosi di Roma. Inaugurato nel 1732, è oggi noto per la sua stagione di prosa, ma per   quasi due secoli fu tempio della musica e del melodramma, sede di importanti prime assolute e debutti romani, di Rossini, Mercadante, Donizetti, Verdi fra i tanti.
Il Programma

Il Rome Chamber Music Festival 2024 prende il via lunedì 17 giugno con il primo concerto che si apre con due pezzi contemporanei, Petit Concerto pour Carignan del canadese Andrè Gagnon (1936 – 2020) e Appalachia Waltz dello statunitense Mark O’Connor (1961), reso celebre dalla registrazione di Yo Yo Ma del ’96.  A seguire, due concerti di Antonio Vivaldi, e infine Philip Glass con la trascrizione per sestetto d’archi della Sinfonia n. 3, arricchito dalla coreografia di Ricky Bonavita danzata da Compagnia Excursus. Alla guida di un folto gruppo di giovani artisti, i violini di Robert McDuffie e Rachell Ellen Wong.

Il secondo concerto in calendario martedì 18 giugno, esplora invece un repertorio tutto romantico, tra Schumann e Brahms, con la compagine giovane affiancata da due grandi maestri di solida esperienza e fama: Andrea Lucchesini al pianoforte ed Enrico Dindo al violoncello.

Mercoledì 19 giugno Il terzo concerto apre con il Trio Dumky di Dvoràk nel 120° della scomparsa: sul palco il pianista millennial palestinese Saeed Diab, cresciuto in Israele alla scuola di musica Buchmann-Metha, la giovane violinista israeliana Hadar Zeidel guidati da Rachel Ellen Wang, considerata uno dei migliori violini barocchi di oggi, ed è a quel repertorio che guarda il restante programma che propone brani di Tartini, Porpora e Vivaldi.

Gran finale il 20 giugno: il concerto di chiusura presenta l’Appalachian Spring Suite per 13 strumenti di Aaron Copland, con Robert McDuffie alla testa dei giovani talenti; a seguire la prima esecuzione italiana di Maneskin Explored, sei brani tra i più famosi della band romana verranno riproposti in chiave cameristica per pianoforte, due violini, viola, violoncello e contrabbasso (nell’arrangiamento di David Mallamud). Un repertorio diverso, questa volta pop-rock, proposto in una versione cameristica che ne esalta melodia e ritmica in una nuova interpretazione di grande presa emotiva. E, sempre in linea con un’idea della musica classica libera e senza limiti, nei brani finali del concerto il palcoscenico riunirà artisti e pubblico trasformandosi in un dancefloor.
Rome Chamber Music Festival 2024 | XXI edizione
ADV-G2
  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Rome Chamber Music Festival 2024 | XXI edizione

    Dal 17 Giugno. Terminato il 20 Giugno ’24

    Nume Academy & Festival 2024 | 7ª edizione – Cortona

    Dal 17 Giugno. Terminato il 23 Giugno ’24

    Festival Toscano di Musica Antica 2024, Pisa

    Dal 27 Giugno. Terminato il 7 Luglio ’24

    Trasimeno Music Festival 2024 | 19ª edizione

    Dal 27 Giugno. Terminato il 3 Luglio ’24

    67° Festival dei Due Mondi di Spoleto

    Dal 28 Giugno. Terminato il 14 Luglio ’24

    Amiata Piano Festival 2024 | XIX edizione

    Dal 29 Giugno al 1 Settembre ’24

    Concorsi

    Notizie