Concertisti Classica
Roma, “Tombeau pour Mr Pasolini”, concerto-omaggio del liutista Simone Vallerotonda al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali
Il 2 novembre, in occasione del centenario della nascita e nel giorno della morte di Pier Paolo Pasolini, concerto e visita al Museo gratuiti

Museo Nazionale degli Strumenti Musicali Presenta

“ E enti novembre 2022 ”
Al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma, in occasione del centenario della nascita e nel giorno della morte di Pier Paolo Pasolini, il 2 novembre (ore 18) il liutista Simone Vallerotonda presenta il suo concerto in omaggio al grande poeta, “per non dimenticare mai”.

Nato a Roma nel 1983, Simone Vallerotonda è uno dei più affermati liutisti italiani della sua generazione. Virtuoso noto a livello nazionale e internazionale, ha inciso il suo recente CD Méditation nella Sala Consiliare di Palazzo Orsini di Bomarzo (VT) in quell’area dell’alto Lazio tanto cara al poeta friulano e da lui eletta a propria dimora negli ultimi anni della sua vita.

Tombeau pour Mr Pasolini è il titolo del concerto in memoriam, ispirato alle omonime composizioni del barocco francese, raffinati elogi funebri in musica: “Sono dialoghi e monologhi sonori, meditazioni scritte con le note al posto delle parole […] La riflessione sulla morte espressa con il tombeau è la forma più intima e profonda, inventata da uno straordinario circolo di liutisti francesi del Seicento” commenta Simone Vallerotonda, che nel corso della serata proporrà musiche di Charles Mouton, Robert de Visée, Valentin Strobel, Jean-Philippe Rameau, Jacques Gallot, Germain Pinel.

Il recital si compone di quattro parti dedicate alle quattro stagioni, con una selezione dei brani che mira – come ha dichiarato il musicista – a creare un dialogo con l’opera poetica di Pasolini. Un dialogo che sarà ulteriormente sottolineato dalla proiezione di immagini tratte dai suoi film.

Seguendo un filo temporale legato alla vita di Pasolini, prima di questo evento Simone Vallerotonda ha portato il suo omaggio al poeta a Stoccolma, con un concerto tenuto il 24 ottobre scorso all’Istituto Italiano di Cultura. E Pasolini fu ospite proprio dell’Istituto a Stoccolma, la sera del 28 ottobre 1975 per presentare la traduzione svedese de “Le ceneri di Gramsci”, pochi giorni prima di essere assassinato.

 
Roma, “Tombeau pour Mr Pasolini”, concerto-omaggio del liutista Simone Vallerotonda al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali

Meditare coi suoni

Di tutta la musica per liuto, ho sempre considerato quella dei liutisti francesi del‘600 come unica, diversa da tutte le altre. Il suo sottintendere un ritmo non scritto, l’inégalité, e il suo raffinato vocabolario d’ornamentazione, la rivestono di un fascino intimò. La codifica richiesta dai prélude non mesuré, pone l’esecutore in un dialogo diretto con l’autore, rompendo il muro dei secoli che li separano. Il suo carattere elitario traspare in brani spesso costruiti con poche note, dove i rapporti tra i suoni si elevano ad un livello metafisico, ma squarciando il velo del mistero, si ritrova tutto il “sentire” dell’uomo moderno. La sensazione è quella di esser sospesi, aggrappati a nuvole di suono che svaniscono non appena si creano. Sono dialoghi e monologhi sonori, sono meditazioni scritte con le note al posto delle parole, sulla vita in tutte le sue sfaccettature: la bellezza di una donna, la mutevole varietà degli stati d’animo dell’uomo, dalla malinconia, alla superbia, alla dolcezza, la riflessione sulla morte espressa con il tombeau, la forma più intima e profonda inventata proprio da questo circolo esclusivo di liutisti. E come tra le mille pieghe del non detto e dell’immaginato, questa musica costringe l’esecutore a guardarsi allo specchio e fuori di sé e “parlare”.

Simone Vallerotonda

Interpreti

Simone Vallerotonda, liuto a 13 cori

Programma

In occasione del centenario della nascita, e nel giorno della morte di Pier Paolo Pasolini

”Tombeau pour Mr Pasolini”

Musiche di C. Mouton, R. de Visée, V. Strobel, J.P. Rameau, J. Gallot, G. Pinel
Proiezioni di immagini da film di Pier Paolo Pasolini

In Evidenza

L’ingresso al concerto e la visita al Museo sono gratuiti (fino ad esaurimento posti).

Ti potrebbe interessare

Concertisti Classica

concertisti-classica-logo-80
ADV-G2
Ti potrebbe interessare
  • Condividi

    I più cliccati

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Concorsi

    Approfondimenti

    Aggiornamenti recenti