Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Roma, La Fille mal gardée al Teatro dell’Opera nella spumeggiante coreografia di Frederick Ashton
Il più antico balletto giunto ai nostri giorni nella versione ormai classica del grande coreografo britannico
Biglietti per la prima rappresentazione da 22 a 100€, per le repliche da 20 a 75€

Fondazione Teatro dell’Opera di Roma Presenta

“ Stagione 2022 – 23 ”
Torna in scena al Teatro dell’Opera di Roma dal 2 al 9 maggio 2023 l’incantevole La Fille mal gardée, il più antico dei balletti ancora stabilmente nel repertorio di tutte le maggiori compagnie di danza.

Presentato nella famosa versione di Frederick Ashton (ripresa da Jean-Christophe Lesage), con le scene e i costumi di Osbert Lancaster, il balletto vede in scena Étoiles, Primi ballerini, Solisti e Corpo di ballo del Teatro dell’Opera di Roma, ospiti l’étoile parigina Léonore Baulac, al suo debutto al Costanzi, e Daniil Simkin.

La partitura è eseguita dal vivo dall’Orchestra dell’Opera di Roma, sul podio del Lirico capitolino sale per la prima volta il direttore Philip Ellis.

Sette le rappresentazioni in cartellone, nei giorni 2, 3, 4, 6, 7 e 9 maggio (oltre ad una matinée per le scuole il 4 ore 11).

La Fille mal gardée

È nel luglio del 1789, pochi giorni prima della presa della Bastiglia, che il grande ballerino e coreografo Jean Dauberval (1742 – 1806) creò sul palcoscenico del Grand-Théâtre di Bordeaux il balletto più celebre del XVIII secolo: La Fille mal gardée (allora chiamato Le Ballet de la paille).

L’opera – testimonianza dello spirito nuovo che pervadeva la danza, orientata verso il nascente “Ballet d’action” – raccontava con umorismo l’idillio ostacolato di due giovani contadini, Lise e Colas, decidi a vivere la loro storia d’amore a dispetto della madre di lei, intenzionata ad accasare la figlia con lo sciocco ma ricco Alain.

Duberval, abbandonate le convenzioni auliche della drammaturgia del tempo, mette in scena una storia semplice e  spiritosa, ambientata in una cornice bucolica, tra danze e feste campestri, covoni di fieno e animali domestici che irrompono in scena.

Nella sua lunga storia, che ha attraversato più di due secoli, La Fille mal gardée ha subito numerosi rimaneggiamenti, dai cambi di titolo alle coreografie, alle partiture musicali. Un punto di svolta nella vita del famoso balletto arriva nel 1960, quando il celebre coreografo inglese Frederick Ashton crea la sua edizione per la Royal Opera House di Londra, lavoro che diventerà rapidamente la versione di riferimento in tutto il mondo.

Ispirandosi al modello originale e all’apporto di Petipa, Sir Frederick Ashton sposa pantomima e virtuosismo, venando il tutto con un irresistibile umorismo ‘very british’. Tra le sue creazioni più gioiose e colorate, la Fille mal gardée contiene alcune delle coreografie più sorprendenti di Ashton, in particolare nella serie di virtuosistici pas de deux che esprimono la passione giovanile dei due amanti. Prendendo spunto dal suo amore per le campagne del Suffolk, il balletto è pervaso da un’atmosfera vivace e spumeggiante, tra balli campestri, nastri colorati dei ‘pas de ruban‘ e quadri spassosi come quello, notissimo, delle galline danzanti. Le musiche, adattate da John Lanchbery, partono da quelle originali di Ferdinand Hérold.

(Nelle immagini, La Fille mal gardée nell’allestimento della Royal Opera House; ‘in alto, Natalia Osipova e Steven McRae, photocredit ©Dave Morgan)
Roma, La Fille mal gardée al Teatro dell’Opera nella spumeggiante coreografia di Frederick Ashton

Interpreti

Direttore Philip Ellis
Coreografia Frederick Ashton

Ripresa da Jean-Christophe Lesage
Scene e costumi Osbert Lancaster

Ospiti
Léonore Baulac 2, 4 (ore 20) con Alessio Rezza
Daniil Simkin 3, 6 (ore 20) con Rebecca Bianchi

Interpreti
Susanna Salvi
Claudio Cocino
Michele Satriano 

Orchestra, Étoiles, Primi Ballerini, Solisti e Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma

Allestimento Bayerische Staatsoper, Monaco

Programma

La fille mal gardée
Balletto in due atti

coreografia Frederick Ashton

Repliche

2 maggio 2023 ore 20 “prima”
repliche il 3 (ore 20), 4 (ore 20), 6 (ore 15 e ore 20), 7 (ore 16.30) e 9 (ore 20) maggio

Chi organizza

ADV-G2

Concertisti Classica

cc_concertisti_classica_g_b_r
Ti potrebbe interessare
  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 Aprile al 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie