Concertisti Classica

La Musica Classica in Italia

Roma, inaugura al Palazzo della Cancelleria la nuova stagione di Domus Artium, concerti e cene in location d’eccezione
Protagonisti del concerto, Nina Kotova al violoncello e Josu de Solaun al pianoforte; la serata si conclude con un momento conviviale: cena a cura di Enzo al 29 e degustazione vini
Prezzo unico comprensivo di concerto, calice di benvenuto e cena

Domus Artium Presenta

“ Domus Artium 2023 ”
Parte il 27 gennaio (ore 19) al Palazzo della Cancelleria di Roma la stagione Domus Artium 2023, il ciclo di concerti internazionali e momenti conviviali ideato da Barrett Wissman: la serata inaugurale prevede un prezioso concerto cameristico con il violoncello di Nina Kotova, anche direttrice artistica della rassegna, con Josu de Solaun al pianoforte, seguito da una cena all’insegna dei piatti trasteverini preparati da Enzo al 29, accompagnati dai vini de La Corte dei Papi.

Dopo il successo dell’edizione di debutto lo scorso anno tra dimore e palazzi storici di Roma e Lazio, la nuova stagione di Domus Artium è ambientata in luoghi di particolare pregio storico-artistico della Capitale, dove prosegue fino al 26 maggio 2023 con tappe al Parco della Musica, Palazzo Colonna, Casino dell’Aurora di Villa Boncompagni Ludovisi, Galleria Borghese. Tre concerti saranno replicato a Imola, dove si svolgeranno anche alcune masterclass, in collaborazione con la Scuola di Alta Formazione Musicale Accademia Internazionale di ImolaIncontri con il Maestro.

In cartellone grandi star internazionali della classica, dal soprano Angela Gheorghiu ai violinisti Pinchas Zukerman, Renaud Capuçon e Midori, ai violoncellisti Kian Soltani e Nina Kotova.

Particolarità della rassegna Domus Artium è l’abbinamento dei concerti ai momenti conviviali: le serate si concludono infatti con una cena ed un’esperienza del gusto ogni volta diversa, proposta da chef affermati accanto ad icone ‘pop’.

Il concerto di inaugurazione del 27 gennaio ’23 vede protagonisti Nina Kotova, violoncellista riconosciuta tra le migliori strumentiste della sua generazione, che ha all’attivo esibizioni con orchestre sinfoniche in tutto il mondo e tournèe in Europa, Asia e Stati Uniti, e Josu de Solaun, pianista iberico vincitore del prestigioso Concorso Enescu di Bucarest, che si è esibito con numerose orchestre in luoghi di prestigio come la Carnegie Hall e il Metropolitan di New York.

La serata si aprirà sulle note di Sergej Rachmaninov, con il celebre Vocalise dell’op. 34 nella versione per violoncello e pianoforte, seguito dalla Sonata op. 65 di Benjamin Britten, pezzo che il compositore inglese scrisse per celebre violoncellista Rostropovich a cui fu poi dedicata. A seguire, con un salto all’ indietro nel Romanticismo, la Sonata per violoncello e pianoforte op. 65 di Frédéric Chopin, uno dei rarissimi brani cameristici del compositore, risalente agli anni della piena maturità; il programma musicale si chiuderà sulle note del travolgente Grand Tango di Astor Piazzolla.

Il concerto sarà replicato il 28 gennaio (ore 20.45) a Palazzo Monsignani Sassatelli di Imola.
Roma, inaugura al Palazzo della Cancelleria la nuova stagione di Domus Artium, concerti e cene in location d’eccezione

Riconosciuta a livello internazionale come una delle migliori strumentiste della sua generazione, Nina Kotova si è esibita come solista con orchestre sinfoniche in tutto il mondo e ha fatto tournée nel Regno Unito, in Europa, in Asia e negli Stati Uniti. Ha studiato al Conservatorio di Mosca e si è diplomata alla Musikhochschule di Colonia. Ha dato la sua prima esibizione come solista con orchestra a 11 anni in Unione Sovietica e si è esibita sulla Piazza Rossa a Mosca, per la famiglia imperiale del Giappone e a Buckingham Palace a Londra per il re Carlo III. È docente di violoncello presso l’Accademia Internazionale di Imola.

Josu de Solaun, pianista iberico tra i nuovi astri della tastiera, è uno dei giovani leoni della scena internazionale, vincitore del prestigioso Concorso George Enescu di Bucarest, del Primo Premio al I Concorso Pianistico dell’Unione Europea e del Primo Premio al XV Concorso Pianistico Internazionale José Iturbi, Josu de Solaun è pianista, improvvisatore, concertista, poeta e compositore. Si è esibito come solista con l’Orchestra del Teatro Mariinskij, l’Orchestra da Camera di Mosca, l’Orchestra Filarmonica della Fenice, l’Orchestra Filarmonica George Enescu, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Colombia e molte altre orchestre in tutto il mondo tra cui alla Carnegie Hall e al Metropolitan di New York.

  Barrett Wissman è Presidente di IMG Artists, società leader mondiale nel settore delle arti dello spettacolo e della cultura. Oltre a Domus Artium, Wissman ha fondato il noto Tuscan Sun Festival a Cortona, il Festival Napa Valley in California e i festival di Singapore, Palm Springs e Spagna, dedicati alla promozione delle arti visive, culinarie e dello spettacolo. Nel corso della sua attività, Barrett Wissman ha collaborato con grandi artisti come Robert Redford, Jeremy Irons, Placido Domingo, Sophia Loren, Anthony Hopkins, Sting, Renee Fleming, John Malkovich, Robert De Niro, Joshua Bell e molti altri.

Interpreti

Nina Kotova violoncello
Josu de Solaun pianoforte

Programma

Sergej Rachmaninov Vocalise
Benjamin Britten Sonata per violoncello e pianoforte op. 65
Frédéric Chopin Sonata per violoncello e pianoforte op. 65
Astor Piazzolla Le Grand Tango

In Evidenza

Programma dell’evento

ore 19 calice di benvenuto
ore 19.30 concerto
ore 21 cena

Repliche

28 gennaio ore 20.45 Imola, Palazzo Monsignani Sassatelli

Concertisti Classica

concertisti-classica-logo-80
ADV-G2
Ti potrebbe interessare
  • Condividi

    Il più cliccato

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Concorsi

    Approfondimenti

    Aggiornamenti recenti