QUARTETTO ECHOS
Chiostro della Biblioteca Classense a Ravenna

1° Luglio

  • Andrea Maffolini violino
  • Ida Di Vita violino
  • Giorgia Lenzo viola
  • Martino Maina violoncello

Relazioni, fili sottili e legami (anche nascosti) che passano tra individui e tra stili musicali: sembra questa la traccia su cui si muove il giovane Quartetto Echos – nato nel 2013 in seno al Conservatorio torinese e già nel 2017 insignito del Premio Abbiati “Piero Farulli”. È ad Haydn che Mozart dedica il suo Quartetto “delle dissonanze” (nome dovuto alle arditezze armoniche dell’Adagio iniziale), affidandolo, al pari di un figlio, “alla protezione, e condotta d’un Uomo molto celebre […] ed amico mio carissimo”.
Risente invece del melodismo brahmsiano il Langsamer Satz composto da Webern a soli 22 anni, prima di diventare a sua volta “maestro” della Seconda Scuola di Vienna; mentre la scrittura del Quartetto “Lettere intime”, opera della maturità di Janaček, può essere ripercorsa in dettaglio attraverso le lettere inviate alla giovane amante Kamila-Stösslová.

In collaborazione con Scuola di Musica di Fiesole, Accademia Europea del Quartetto – European Chamber Music Academy

Quartetto Echos


Nasce nel 2013 all’interno del conservatorio “Giuseppe Verdi” di
Torino, dalla passione per la musica da camera che da sempre ne
accomuna i componenti e grazie all’ispirazione di due professionisti
che hanno dedicato al camerismo tutta la loro carriera, Antonio
Valentino e Claudia Ravetto.
Il Quartetto Echos può vantare la collaborazione con Bruno
Giuranna nel marzo 2014, con l’esecuzione del Quintetto op. 111 di
Brahms al termine di una masterclass da lui tenuta al Conservatorio di
Torino. Nello stesso anno esegue il Quartetto op. 18 n. 1 di Beethoven
alla presentazione del saggio di Quirino Principe I quartetti per archi di
Beethoven al Salone del Libro.
Nel 2015 intraprende un percorso di perfezionamento con il
Quartetto di Cremona all’Accademia “Walter Stauffer”. Si perfeziona
inoltre con Adrian Pinzaru, primo violino del Quartetto Delian, e presso
l’Accademia di Musica di Fiesole con Antonello Farulli, Miguel da Silva
e Andrea Nannoni. Ha preso parte a corsi e masterclass con Lukas
Hagen, Oliver Wille, Andras Schiff, Quartetto di Cremona, Ezio Bosso
e altri. Attualmente segue un ciclo di lezioni con il Quartetto Belcea e
Cristoph Giovaninetti presso la Scuola di Musica di Fiesole.
È stato invitato come quartetto italiano ai festival North Norfolk
Music Festival 2019, Quatuors à Cordes en Pays de Fayence e
Quatuors à Bordeaux 2018, esibendosi in concerto presso Chateau
Lafite e frequentando le lezioni di Alain Meunier, Luc-Marie Aguera
(Quartetto Ysaÿe), Quartetto Prazak, Simon Rowland Jones.
Il Quartetto Echos è un ensemble nominato dalla Scuola di
Musica di Fiesole in seno alla European Chamber Music Academy
e partecipa a sessioni con grandi docenti internazionali quali Hatto
Beyerle (Quartetto Alban Berg), Johannes Meissl (Quartetto Artis),
Patrick Judt, Dirk Mommertz (Quartetto Fauré) e altri. Ha suonato per
importanti stagioni concertistiche italiane tra le quali Unione Musicale
di Torino, Società del Quartetto di Milano, Filarmonica Laudamo di
Messina, festival MiTo Settembre Musica, CaMu di Arezzo.
È stato inoltre selezionato per partecipare al progetto Le Dimore
del Quartetto in collaborazione con Associazione Dimore Storiche
Italiane, iniziativa a sostegno dei giovani quartetti e che permette loro
di esibirsi nelle più belle dimore del Paese e d’Europa.
Nel 2017 è stato insignito del Premio Abbiati “Piero Farulli”,
prestigioso premio della critica italiana, per l’anno 2016. Nel maggio
2019 si è aggiudicato il primo premio assoluto al concorso di musica
da camera “Gasparo da Salò” di Brescia e il secondo premio al
Concorso nazionale per quartetti d’archi “Sergio Dragoni”

  • Chiostro della Biblioteca - Via A. Baccarini, 3 - Ravenna
  • 1 luglio, ore 21.30
  • ravennafestival.org
Condividi questa pagina:

Lascia un commento

Chiudi il menu

FAI PARTE
di concertisti
classica

IL PORTFOLIO

iscriviti ora

La ‘Pagina Personale‘ dell’Artista, nel Portfolio, sarà sempre gratuita.