Maurizio Pollini al Festival di Ravello
Il Maestro ospite per la prima volta al festival

8 Agosto 2021

alle ore 20:00

Ravello

Dopo i debutti di Riccardo Muti e Cecilia Bartoli la scorsa stagione, il Festival di Ravello aggiunge quest’anno un altro nome di primissimo piano al suo Albo d’oro: ospita infatti per la prima volta Maurizio Pollini.

Il concerto, in programma l’8 agosto all’Auditorium Niemeyer, si inserisce nella 69. edizione del Festival diretto da Alessio Vlad, che dal 1. luglio al 28 agosto propone un cartellone costellato da nomi tra i più rilevanti del panorama musicale internazionale come Martha Argerich, Kent Nagano, Valery Gergiev, Marc Minkowski, Juan Diego Florez, Stefano Bollani.
(per il programma completo: www.ravellofestival.com/programma/)

Maurizio Pollini è considerato fra i più grandi pianisti del dopoguerra, ed è ammirato, oltre che per il prodigioso virtuosismo, per la vastità del suo repertorio, che va dai classici del pianoforte a P. Boulez e L. Nono, e per l’originalità delle sue interpretazioni. Allievo di C. Lonati e C. Vidusso, si rivelò giovanissimo vincendo nel 1957 il II premio al concorso internazionale di Ginevra e nel 1959 il I al concorso Pozzoli. Vincitore assoluto del concorso Chopin di Varsavia nel 1960, ha intrapreso un’intensa carriera concertistica sia in Italia sia all’estero. Molto attivo anche in campo discografico, da solo e con le più grandi orchestre, fu invitato per la prima volta negli Stati Uniti nel 1968. Considerato uno dei più significativi interpreti del Novecento, è stato presente in tutti i più importanti festival internazionali, in particolare in quello di Salisburgo, dove ha collaborato con direttori come H. von Karajan, K. Böhm, C. Abbado e Z. Mehta, e dove ha tenuto recitals caratterizzati da programmi d’intelligente organicità e ampiezza di repertorio, che va dai classici del pianoforte a P. Boulez e K. Stockhausen.

Ravello Festival presenta:

69ᵃ Edizione

Interpreti:
Maurizio Pollini, pianoforte
Richard Wagner, nume tutelare del Festival, giunse a Ravello nel 1880. Il giardino di Palazzo Rufolo, gli ispirò l’ambientazione del quadro scenico del II atto del Parsifal. Alla Pensione Palumbo lasciò infatti il celebre autografo ‘Il Magico Giardino di Klingsor è trovato”.

Programma

Robert Schumann
Arabeske in do maggiore, op. 18
Allegro in si minore, op. 8
Fantasia in do maggiore, op. 17

Fryderyk Chopin
Sonata n. 2 in si bemolle minore, op. 35, BI 114/128, CI 202
Berceuse in re bemolle maggiore, Op. 57, BI 154, CI 7
Polacca in la bemolle maggiore, op. 53 “Eroica”
Altre informazioni sull’evento
concertisti-classica-logo-80x80
Per ulteriori informazioni contatta Ravello Festival
Se ti piace l'evento di Ravello Festival fallo sapere ai tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Autore: Uber Bertiè

ADV-G2
Ti potrebbe interessare
  • ADV0

    Condividi

    Condividi su facebook
    Condividi su twitter
    Condividi su linkedin
    Condividi su whatsapp

    I più cliccati

    Concerti

    Festival

    Concorsi

    Approfondimenti

    Aggiornamenti recenti

    Notizie

    ADV0