Vera
Mazzotta

L'Artista

Pianista solista
Pianista da camera

Repertorio

Contemporaneo
Classico
Romantico
‘900
(con particolare predilezione per il repertorio Russo , Slavo, Spagnolo)

È Anche

Docente e Docente Formatore nei corsi di aggiornamento MIUR.
Presidente dell’Associazione Momenti Musicali.
Portfolio - Concertisti di musica classica
Interprete curiosa e poliedrica che ha affrontato il repertorio classico come solista e camerista contemperando le conoscenze maturate e la naturale propensione all’approfondimento critico con la passione per la musica in tutte le sue forme.
Accanto alle esperienze come solista, camerista e le collaborazioni con l’orchestra, non mancano escursioni nel repertorio della musica delle arie barocche e da film di cui ha curato arrangiamenti sia per sé che per il duo con violino o a 4 mani.
vera mazzotta pianoforte
vera mazzotta pianoforte
vera mazzotta pianoforte
Si è esibita come sia come solista che in duo con violino con la sorella Marika Mazzotta in diverse Rassegne concertistiche promosse da vari Enti ed Associazioni: A.gi.mus di Roma, Tivoli, Lucera; al Circolo della guardia di Finanza di Roma a Villa Spada; al Teatro Faranume di Ostia; al Festival Internazionale di Pianoforte e Musica da Camera di Campagnano; al  Campus delle Arti e dei Saperi a Sangemini; ai Concerti del Mercoledì del Conservatorio Perosi di Campobasso, ad Otranto in Musica, al Teatro delle Muse, al Natale di Tivoli (in diverse Edizioni), al Settembre Tiburtino a Tivoli; e nelle stagioni Giovani intorno al 2000; a Giovani in Concerto; a Momenti Musicali in concerto; a Domeniche in Concerto ed i Concerti-Aperitivo promosse dall’Associazione Momenti Musicali presso la Chiesa Valdese di Roma; la Chiesa Battista Evangelica di Roma in Via Firenze e alle Scuderie Estensi di Tivoli; a Musica in corso Festival al Teatro dell’IC Montezemolo di Roma; al Bibli Caffè di Roma Rassegna Musicale Levatense a Bergamo; alla Fondazione Valentino Bucchi; all’Accademia Novearmonie di Ischia; a Lettere in Musica all’Università La Sapienza di Roma; ai Tempi Musicali al Centro Mamre, di Roma; al Teatro Studio Keiros; all’Ass. Culturale La Farandola a Palazzo Doria Pamphili di Valmontone; al Lucca Festival.
Ha collaborato più volte nell’organizzazione di Maratone di Solidarietà a sostegno dell’Associazione Fibrosi Cistica Lazio Onlus sia come organizzatrice dell’evento sia come solista.
Nel Dicembre 2012 è stata invitata dall’Associazione ’Oncologia per l’Africa’ a suonare presso il Teatro studio dell’Auditorium del Parco della Musica.
Ha all’attivo anche diversi concerti con le orchestre Sinfonica di Chioggia e ICE di Roma.
Attualmente all’attività solistica affianca quella in duo con il violinista Michele Bartolucci con il quale hanno realizzato diversi concerti sulla musica presente nei racconti di Sherlock Holmes sia a Roma ( Teatro Studio Keyros, Teatro Orione, Scuderie Estensi di Tivoli) sia ad Urbino (Sala Raffaello, Legato Albani), e  quella con il duo a 4 mani con Prof. Francesco Buccarella, Docente di Pianoforte del Conservatorio di Monopoli e Cembalista de ‘I MUSICI.
Ha collaborato come pianista e curatore dei brani musicali con i Teatri San Genesio di Roma nello spettacolo Teatrale Morte di una Marionetta di Corrado Scalia, San Carlino di Roma nello spettacolo per bambini Piano Piano il Piccolo Chopin.
La passione per la didattica e la divulgazione della musica l’ha portata anche a realizzare diverse lezioni-concerto sia per bambini da 0-6 anni, con metodologia Gordon, presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma, Bibli-Caffè, Scuderie Estensi di Tivoli,  ma anche presso case famiglia e situazioni di disagio sociale in collaborazione con il Melogranonido.
Significative le lezioni concerto per la scuola primaria di Campagnano di Roma sui Sarcasmi di Prokoviev e la musica classica legata ad Halloween,  quelle sul tema del ‘Viaggio in Musica’ per l’Istituto San Giovanni Evangelista di Roma,  e ‘I Colori della Musica’presso la chiesa di Santo Stefano ai Ferri, il Carnevale degli Animali e le Stagioni della Musica ideati con l’Istituto Comprensivo Castelverde di Roma.
Ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui: 1° Premio al Concorso Internazionale Città di Altamura 2002 e Hyperion (Roma 2006), 2° premio al Concorso Città di Barletta 2002 e al Premio LoretoLancia (San Giovanni Teatino 2006), 3° premio ai concorsi Bela Bartok 1988, Rospigliosi (Lamporecchio 2001) e Città di Corato 2002.
Tra i fondatori dell’Associazione Momenti Musicali, da diversi anni ne riveste anche la carica di Presidente che le ha consentito di organizzare Maratone Concertistiche di Solidarietà a vantaggio della Lega Italiana Fibrosi Cistica, Rassegne delle orchestre delle Scuole Medie ad Indirizzo Musicale, Convegni-Concerto, Presentazione di Libri e soprattutto il Concorso Nazionale per bambini e ragazzi dai 5 ai 15 anni che ogni due anni porta nel territorio tiburtino piccolissimi concertisti.
Ha collaborato per un anno con il Conservatorio Refice di Frosinone come Cultore della Materia presentando un progetto di lezione innovativa sull’Apprendimento Integrato, con l’associazione AGI ( Associazione di Grafologia Italiana) per la quale ha tenuto un seminario di formazione sul Ritmo, e con l’Associazione Umbria incanto per analoghi seminari pratici. Da due anni è formatore per l’Ambito V di Roma nel corso Giocare con la Musica per promuovere l’Inclusione e docente di pianoforte a progetto per il Liceo Scientifico e delle Scienze Umane Gullace Talotta di Roma.
Come socia dell’ Associazione Uno Studio in Holmes e della J.W. Society cominciato ad occuparsi degli aspetti musicali presenti in particolare nel Canone dei Racconti di AC Doyle su Sherlock Holmes.
Tra i lavori più rappresentativi la monografia Tra-la-la-lira-lira- lay. Quel sottile filo rosso che identifica il misterioso pezzo canticchiato da Sherlock Holmes in A study in scarlett nel Valzer op. 34 n.1 di Chopin ma soprattutto riscopre la figura della violinista Wilma Norman Neruda.
Di prossima pubblicazione uno studio che identifica lo Stradivari di Sherlock Holmes. A tale proposito è stata intervistata recentemente anche da Radio 3 suite.
Ha iniziato lo studio del pianoforte con la madre, la Preside Rosa Cappelli Mazzotta e con la Prof.ssa Maria Rosaria La Corte. Ha poi proseguito presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma diplomandosi brillantemente in pianoforte con il M° Benigno Benigni nel 1996, nella cui classe è stata anche tirocinante e successivamente in Musica da camera con il M° Luciano Cerroni.
Ha frequentato corsi di perfezionamento e Master dei MM° Di Cesare,  Bruno Canino, Lovro Pogorelich, Rodio Schedrin, Robert Harris, Marylin Lowe per la didattica pianistica e dal 1998 fino al 2008 la scuola dei didatti Russi MM° Konstantin Bogino, Svetlana Bogino, Wladimir Ogarkov.
Nel 2007 ha conseguito con lode il Biennio specialistico di II livello presso il Conservatorio ’’Perosi’’ di Campobasso con una Tesi riguardante i benefici del Metodo Tomatis nello studio del pianoforte e nell’interpretazione pianistica, frutto anche dell’esperienza del training fatto a Roma con  Dott.  Concetto Campo.
Nel 2009 ha conseguito il biennio Abilitante per l’insegnamento nelle scuole ad Indirizzo musicale presso il Conservatorio ‘’L. Refice’’ di Frosinone con una tesi riguardante lo sviluppo delle abilità percettive e le neuroscienze.
La didattica e le neuroscienze della musica rappresentano gli interessi che l’hanno portata a seguire seminari di formazione riguardanti diverse metodologie di insegnamento quali l’Orff e il Dalcroze ma è stato l’incontro con il Prof. Edwin Gordon, nei corsi annuali di formazione promossi dall’AIGAM, a segnare ed orientare fortemente il lavoro di docente e di interprete. Tra il 2000 e il 2003 ha seguito l’intero percorso di formazione Aigam  riguardante l’insegnamento della Music Learning Theory, anche applicata al pianoforte, diventando insegnante associata Aigam sino al 2013. Dal 2013 è Insegnante Accreditata Audiation Institute.
Molteplici i seminari di formazione seguiti riguardanti disabilità, cyberbullismo, musicoterapia, drum-circle e tecniche di inclusione che l’hanno portata ad essere scelta come Formatore per L’Ambito V di Roma per il corso rivolto ai docenti delle scuole ‘ Giocare con la Musica per promuovere l’inclusione’

Repertorio

  • Star Wars Suite Arrangiamento per pianoforte a 4 mani
  • Ashitaka to San ( Princess Mononoke) per pianoforte solista e per duo violino e pianoforte
  • I love Cinema suite de più bei temi delle colonne sonore per pianoforte a 4 mani
  • Spazio…ultima frontiera, avventure di uomini, eroi e supereroi per pianoforte a 4 mani
  • Valzer da Il Gattopardo per pianoforte a 4 mani
  • La vita è bella per violino e pianoforte
  • Moon River per violino e pianoforte
  • The sound of Music per pianoforte a 4 mani
  • Medley Sherlock BBC per pianoforte solo
  • Murder She Wrote per pianoforte solo e a 4 mani
  • Birichinata ( Tema di Pinocchio) per violino e pianoforte
  • Schindler’s List Theme per violino e pianoforte
  • Transilvanian Fantasy per violino e pianoforte
  • Transilvanian Fantasy per pianoforte a 4 mani
  • Lascia ch’io pianga per pianoforte solo
  • Ave Maria di Caccini per pianoforte solo
  • Vivaldi Tema dell’Estate per pianoforte solo

Pubblicazioni

  • 1997 – Una voce nella musica contemporanea. La melodia della Non-Melodia-Quaderni di Octandre n. 15. Dedicati a Claudio Perugini
  • 2008/2009 – Musicalmente Suonando. Un Percorso per lo sviluppo delle abilità musicali. Applicazione dell’ABRSM nella lezione di Strumento. Biennio in Didattica della Musica ex DM137 Conservatorio L. Refice – Frosinone – Tesi pubblicata in ebook
  • 2009 – Esperienza formativa del Biennio di Didattica Strumentale e spendibilità delle competenze. Associazione Proteo Fare e Sapere – Roma
  • 2011 – Valutare i risultati dell’Apprendimento Strumentale. Adobe Audition L’IMMA TEST di Gordon
  • 2012 – Ritmo. Fonte di Vita. Anima della Musica. Intervento al Convegno A.G.I ‘Ritmo e Scrittura
  • 2015 – Ripercussioni: il Drum Circle a scuola
  • 2016 – A me piace il Blues
  • 2017 – Tra-la-la-lira-lira-lay. Quel Sottile filo Rosso. USIH. Collana Studies in Scarlet n.6. Monografia
  • 2017 – Tra-la-la-lira-lira-lay- Ritratto di Wilma Normann Neruda. La violinista che conobbe Sherlock Holmes. In Trilli Diabolici e Nature Morte. Collana Urbinoir Studi pgg 137-149 Aras Edizioni
  • 2017 – Once Again about Wilma Neruda and the Little thing of Chopin’s. The Watsonian. The Journal of the John H. Watson Societ. Vol. 5 N. II pag 21-42
  • 2018 – I Test di Gordon. Applicazioni e ricerche
  • 2018 – Storia di uno Strad. Lo Stradivari di Wilma Norman Neruda. Strand Magazine (in pubblicazione)
Vera Mazzotta
Vera Mazzotta

Audio

Video

Chopin
Tra-la-la-lira-lira-lay
Isaac Albéniz
Cuba (Capricho)
Chopin
Mazurka Op.6 No.4
Chopin
Etude Op.25 No.1
E. Granados
Danza spagnola No.5
Charles Gounod
dal Faust, il Valzer

Scrivi all'Artista

Condividi questa pagina:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *