Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.

Arena di Verona Opera Festival

Periodo Estivo
Rilevanza Internazionale; prevalente Opera e
Città Verona, provincia Verona
Telefono +390458005151
Email info@arenadiverona.it
sito web arena.it
organizzatore Fondazione Arena di Verona

Il Festival dell’Arena di Verona, la più grande e famosa stagione lirica all’aperto del mondo, si avviò nel 1913 con la rappresentazione di Aida per il centenario della nascita di Verdi. La Fondazione Arena di Verona, nata nel 1998 dalla trasformazione dell’Ente Lirico Autonomo costituito nel 1936, gestisce l’Arena Opera Festival che richiama ogni anno un vastissimo pubblico internazionale con la magnifica cornice dell’anfiteatro romano, gli allestimenti fastosi, la qualità e fama dei cast.


Il Festival Lirico all’Arena di Verona nasce il 10 agosto 1913, con la prima rappresentazione di Aida voluta dal tenore veronese Giovanni Zenatello e dall’impresario teatrale Ottone Rovato per commemorare il Centenario della nascita di Giuseppe Verdi. Da oltre cent’anni (fatto salvo per due brevi interruzioni durante le grandi guerre) ogni estate l’anfiteatro romano si trasforma nel più grande teatro lirico all’aperto al mondo.


anno di fondazione 1913
Google MapsArena Sferisterio • Macerata

Periodo
Rilevanza ; prevalente e
Città Macerata, provincia Italia
Telefono +390733261334
Email info@sferisterio.it
sito web sferisterio.it
organizzatore Associazione Arena Sferisterio – Teatro di Tradizione

Lo Sferisterio di Macerata, inaugurato nel 1829, è un imponente edificio neoclassico progettato da Ireneo Aleandri, destinato in origine al gioco della palla col bracciale. Dopo la prima rappresentazione operistica del 1921, lo Sferisterio dal 1967 è sede di una importante stagione lirica estiva, oggi Macerata Opera Festival. Teatro di Tradizione dal 1973, la gestione dell’attività artistica nel 1993 è passata dal Comune all’Associazione Arena Sferisterio.


Progettato dal giovane architetto Ireneo Aleandri (1795 – 1885) e inaugurato nel 1829, lo Sferisterio di Macerata è una costruzione di dimensioni importanti, destinata al gioco del pallone col bracciale, sport di squadra che affonda le radici nell’antichità originando probabilmente da un gioco praticato dai Romani. Diffusosi a partire dal XVI secolo, lo sport è uno dei giochi nazionali italiani più antichi, popolarissimo nell’Ottocento, specialmente in Toscana e nelle Marche. Numerosi sferisteri vennero eretti in varie città d’Italia, e il gioco fu cantato anche da Giacomo Leopardi nell’ Ode a un vincitore nel pallone dedicata al campione Carlo Didimi.

La costruzione dello Sferisterio venne finanziata dai “Cento consorti” cittadini maceratesi benestanti che vollero erigere la struttura “Ad ornamento della città, a diletto pubblico” come recita l’iscrizione apposta sulla facciata.

Oltre ai giochi della Palla al Bracciale, l’edificio ospitò anche spettacoli pubblici, come la celebrazione di feste, l’organizzazione di giostre, parate equestri, manifestazioni politiche e sportive, l’accoglienza di circhi equestri e cacce di tori.

Caratterizzato dal colonnato neoclassico, lo Sferisterio ha pianta a segmento di cerchio, con un imponente muro rettilineo che delimita la vasta area centrale aperta, ed è dotato di un’acustica naturale eccellente, tanto da suggerire nel 1921 un progetto ambizioso: rappresentarvi l’Aida di Verdi.

Promotore dell’iniziativa, il conte Pier Alberto Conti, che trasformò lo Sferisterio in un grandioso teatro all’aperto: la struttura venne rinnovato con la costruzione di un ampio palcoscenico e l’apertura di una porta centrale nel maestoso muro, ancora oggi utilizzata. La prima rappresentazione ebbe luogo il 27 luglio 1921, di fronte a 10mila persone giunte da tutta Italia. Il successo fu enorme, con circa 70mila spettatori totalizzati nelle 17 serate di recite.

Il tentativo di replicarne i fasti l’anno seguente, 1922, con La Gioconda di Ponchielli non sorti l’effetto sperato, e l’organizzazione di spettacoli lirici venne sospesa. A parte una sporadica apparizione di Beniamino Gigli nel 1927 con un concerto in favore degli invalidi della Grande Guerra, dopo un periodo che vide lo Sferisterio adibito a cinema, la lirica vi fece ritorno solo nel 1967.

Grazie all’operato del marchigiano Carlo Perucci, indimenticato direttore artistico per i successivi ventotto anni, il teatro conobbe una grande ascesa. Nuovi allestimenti, un nuovo apparato illuminotecnico e l’apertura dei tre archi sullo sfondo del palcoscenico avviarono un percorso di successo che prosegue tuttora.

Il 3 agosto 1967 con l’Otello di Verdi si inaugurò la prima stagione lirica estiva. Nel 1973, grazie all’eccellente livello delle produzioni e degli artisti scritturati, lo Sferisterio ottiene il riconoscimento come Teatro di Tradizione. Nel dicembre 1986 il Comune e la Provincia di Macerata costituiscono l’Associazione Arena Sferisterio, allo “scopo di meglio valorizzare le potenzialità artistiche e culturali già espresse attraverso numerose stagioni liriche, di balletto, concertistiche e di prosa effettuate presso lo Sferisterio”. Soltanto cinque anni dopo, il 15 ottobre 1991, con il decreto ministeriale di riconoscimento della personalità giuridica, l’Associazione diventa operativa e dall’estate 1993 gestisce l’attività lirica dell’Arena Sferisterio, subentrando alla precedente gestione comunale.

Nel 2006 sotto la direzione artistica di Pier Luigi Pizzi, la Stagione si trasforma nello “Sferisterio Opera Festival”, che nel 2012 cambia la denominazione in “Macerata Opera Festival”.

Lo Sferisterio conta oggi su quasi 2500 posti, 104 palchi, e con la qualità delle proposte, la straordinaria acustica, l’imponente palcoscenico e la suggestione dell’edificio, richiama un pubblico internazionale, proveniente da tutto il mondo.


anno di fondazione 1967
Google MapsFestival Verdi di Parma

Periodo Autunnale
Rilevanza Internazionale; prevalente Opera e
Città Parma, provincia Parma
Telefono +390521203999
Email biglietteria@teatroregioparma.it
sito web teatroregioparma.it
organizzatore Fondazione Teatro Regio di Parma

Il Festival Verdi è un importante festival musicale italiano di opera lirica. Si tiene tutti gli anni nel mese di ottobre (mese di nascita di Verdi) a Parma, Busseto e nelle terre verdiane.


Nel 1989, la Fondazione Verdi Festival-Comitato per l’organizzazione del Festival Verdi organizzò, dal 6 al 13 settembre, l’evento “La civiltà musicale di Parma – Spettacoli e concerti di introduzione al Festival Verdi”, coinvolgendo le località di Busseto, Colorno, Fidenza, Parma e Roncole Verdi. L’edizione fu caratterizzata da momenti significativi, come il concerto inaugurale della Scottish Chamber Orchestra, diretta da Giampiero Taverna, con l’esecuzione di due opere commissionate per la prima volta a Fabio Vacchi e Adriano Guarnieri, e la conclusione con il concorso internazionale di composizione Goffredo Petrassi.

Un concerto significativo fu quello dell’Orchestra Sinfonica “Arturo Toscanini” con Aldo Ciccolini al pianoforte, diretta da Gianandrea Gavazzeni, che interpretò opere di Pizzetti e Verdi, riscuotendo un grande successo di critica, sebbene l’affluenza di pubblico fosse inferiore alle aspettative.

Negli anni successivi il contributo di figure come Gioacchino Lanza Tomasi e Carlo Maria Badini fu cruciale, insieme al sostegno del Ministero dello Spettacolo.

L’edizione del 1992 del Festival Verdi si contraddistinse per l’introduzione di un confronto artistico tra Wagner e Verdi, culminato con esibizioni memorabili dirette da Giuseppe Sinopoli. La riuscita di questi eventi aprì la strada a nuove opportunità per il futuro del Festival.


anno di fondazione 1985
Google MapsLacMus Festival

Periodo Estivo
Rilevanza Internazionale; prevalente Cameristica e
Città Tremezzina, provincia Como
Telefono +390344197 6445
Email info@lacmusfestival.com
sito web lacmusfestival.com
organizzatore Associazione Musicale e Culturale Ars Aeterna ETS

Il Festival, fondato dal pianista Louis Lortie e dal direttore d’orchestra Paolo Bressan, unisce la magia della musica alla bellezza del paesaggio locale e delle sue location uniche al mondo.
L’associazione organizza il LacMus Festival, festival internazionale di musica, dal 2017, anno della sua ideazione.


Dal 2017 il LacMus Festival è un evento che combina concerti in luoghi d’eccezione come Villa Carlotta e il Santuario della Beata Vergine del Soccorso, con attività culturali varie. Supportato da collaborazioni internazionali e dall’Amministrazione Comunale di Tremezzina, vanta anche il sostegno degli American Friends of LacMus Festival negli USA.


anno di fondazione 2017
Google MapsBologna Festival

Periodo Stagione concertistica
Rilevanza Nazionale; prevalente Sinfonica e
Città Bologna, provincia Bologna
Telefono +390516493397
Email info@bolognafestival.it
sito web https://www.bolognafestival.it
organizzatore Associazione Bologna Festival Onlus

Il festival si compone di diverse rassegne: “Grandi Interpreti”, dedicata al grande repertorio classico-romantico e ai capolavori sinfonico-corali; “Talenti”, uno spazio aperto alle nuove promesse; “Il Nuovo l’Antico” che accosta la musica antica, sempre proposta in esecuzioni filologiche, alla musica contemporanea e del Novecento.


Nato nel 1982 il Bologna Festival si è distinto nel tempo per il rigore culturale della sua programmazione, ospitando artisti del grande concertismo internazionale e disegnando programmi e cicli concertistici spesso in esclusiva. Il festival si compone di diverse rassegne: “Grandi Interpreti”, dedicata al grande repertorio classico-romantico e ai capolavori sinfonico-corali; “Talenti”, uno spazio aperto alle nuove promesse del concertismo europeo; “Il Nuovo l’Antico” che accosta la musica antica, sempre proposta in esecuzioni filologiche, alla musica contemporanea e del Novecento.


anno di fondazione 1982
Google Maps

Periodo
Rilevanza ; prevalente e
Città , provincia
Telefono
Email
sito web
organizzatore


anno di fondazione
Google Maps

Periodo
Rilevanza ; prevalente e
Città , provincia
Telefono
Email
sito web
organizzatore


anno di fondazione
Google Maps

Periodo
Rilevanza ; prevalente e
Città , provincia
Telefono
Email
sito web
organizzatore


anno di fondazione
Google Maps

Periodo
Rilevanza ; prevalente e
Città , provincia
Telefono
Email
sito web
organizzatore


anno di fondazione
Google Maps

Periodo
Rilevanza ; prevalente e
Città , provincia
Telefono
Email
sito web
organizzatore


anno di fondazione
Google Maps