Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Festival a Sermoneta (Latina)
Festival Pontino di Musica 2024 | 60ª edizione
A Sermoneta e nei più bei luoghi del territorio pontino un ricco programma di concerti affianca i Corsi di perfezionamento e i consueti Incontri internazionali di musica contemporanea
Dal 6 Luglio
al 29 Luglio, 2024
Organizzato da Fondazione Campus Internazionale di Musica di Latina

Un omaggio particolare sarà dedicato a Goffredo Petrassi a 120 anni dalla nascita

Taglia un traguardo importante il Festival Pontino di Musica che giunge alla 60ª edizione, in programma dal 6 al 29 luglio 2024 con un fitto calendario di concerti, corsi e incontri ambientati nei luoghi più affascinanti e suggestivi dell’Agro pontino, il Castello Caetani a Sermoneta, l’Abbazia di Valvisciolo, il Chiostro di Sant’Oliva a Cori, il Palazzo Caetani e il Parco di Pantanello a Cisterna di Latina.

Organizzato dalla Fondazione Campus internazionale di Musica di Latina, il Festival affianca un fitto calendario di concerti ai celebrati Corsi di perfezionamento di Sermoneta che richiamano allievi da tutto il mondo: i docenti e altri interpreti di fama internazionale daranno vita, insieme alle  giovani promesse, ad un ricco e vario cartellone di appuntamenti musicali.

I tradizionali Incontri internazionali di musica contemporanea focalizzeranno con attenzione la musica del Novecento e dei giorni nostri, coinvolgendo  musicisti e compositori in uno stimolante confronto, fra concerti, incontri, workshop e seminari.

Nella foto in alto i giardini di Ninfa alle pendici dei monti Lepini, nelle vicinanze di Sermoneta.
Il Programma

Il 60° Festival Pontino inaugura sabato 6 luglio 2024 (ore 20.30) nel Chiostro della romanica Abbazia di Valvisciolo: protagonisti del concerto,  Calogero Palermo, primo clarinetto della prestigiosa Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam e della Tonhalle di Zurigo, e il Quartetto Eos, giovane formazione insignita del Premio Abbiati nel 2018. In programma due Quintetti per clarinetto e archi, il K 581 in la maggiore di Mozart del 1789, l ’unico che il salisburghese scrisse per questa formazione, e il Quintetto op. 115 in si minore di Brahms, eseguito la prima volta nel 1891.

Nelle giornate del 7 e 8 luglio si svolgeranno gli  Incontri Internazionali di Musica Contemporanea a Sermoneta, che nei 120 anni dalla nascita riserveranno un particolare omaggio a Goffredo Petrassi, per molti anni Presidente onorario del Festival.

Il 7 luglio (ore 17, Chiesa di San Michele Arcangelo a Sermoneta)  in occasione dell’incontro di studio moderato da Gabriele Bonomo, sarà presentato il progetto sul carteggio Goffredo Petrassi – Massimo Mila, cui il Campus sta lavorando in collaborazione con la Fondazione Paul Sacher di Basilea per una prossima pubblicazione.

Alle ore 21 alla Scuderie del Castello mdi ensemble, fra le migliori formazioni italiane dedite al repertorio contemporaneo, eseguirà due lavori per quartetto di Petrassi – Sinfonia, Siciliana e Fuga del 1929, e il Quartetto per archi del 1958 -, oltre a Organique di Giulia Lorusso e, in prima esecuzione assoluta, Señales imaginarias di Francesco Ciurlo.

L’8 luglio alle ore 17 nella Chiesa San Michele Arcangelo la tavola rotonda “Descrivere la creatività musicale. Tre riflessioni sulle Lezioni americane di Italo Calvino” a cura di Federico Gardella, conclude un progetto biennale di approfondimento sulla figura di Italo Calvino e sulla sua importanza per le nuove generazioni.

Alle ore 21 alle Scuderie del Castello il secondo concerto di mdi ensemble con le prime assolute di Riccardo Burato, Sydney Coquelet, Simone Caserta, e recenti lavori di Charlotte Seither, Daria Scia e Nicola Sani.

Nelle mattine del 7 e 8 luglio, inoltre, i workshop di composizione a cura di mdi ensemble con l’esecuzione di lavori di recentissima scrittura.

Ancora uno sguardo alla scrittura compositiva d’oggi il 12 luglio al Castello Caetani di Sermoneta (ore 21) con le prime esecuzioni assolute realizzate durante il workshop di composizione a cura di Alessandro Solbiati, di cui sono interpreti Maria Grazia Bellocchio (pianoforte), Maria Eleonora Caminada (voce) e Riccardo Acciarino (clarinetto).

il 13 luglio al Castello Caetani di Sermoneta (ore 21) Claude Delangle – tra i maggiori sassofonisti del nostro tempo e docente storico dei Corsi di perfezionamento – con la moglie Odile al pianoforte e l’Orchestra Filarmonica Vittorio Calamani diretta da Tito Ceccherini, eseguirà in prima assoluta  Die Stimme di Alessandro Solbiati. Nella stessa serata sarà presentata anche la prima esecuzione della partitura solo recentemente edita di Preludio e fuga per orchestra d’archi, opera giovanile di Goffredo Petrassi.

Il 16 luglio nel suggestivo scenario del Parco di Pantanello il pianista Filippo Tenisci dedicherà il suo concerto alla memoria di Maria Teresa Cerocchi, cofondatrice del Campus Internazionale di Musica e anima del Festival, scomparsa un anno fa: in programma brani di  Petrassi, Debussy, Liszt e la prima esecuzione italiana di Icaro, volo di fine agosto  di Fausto Sebastiani.

Il 20 luglio (ore 21) si ritorna al Castello di Sermoneta per l’esibizione del violoncellista Giovanni Gnocchi, professore all’Universität Mozarteum di Salisburgo e docente ai Corsi di Sermoneta: proseguendo il suo progetto avviato nel 2022  “Intorno al Bach” che affianca le Suite per violoncello solo alla musica del ‘900, Gnocchi  in questo terzo concerto alternerà due Suite per violoncello solo di Bach alla Sequenza XIV  di Luciano Berio e alla Suite in do minore n. 3  di Benjamin Britten.

Restando a Sermoneta, il 21 luglio (ore 21) il duo Francesco D’OrazioGianpaolo Nuti, violino e pianoforte prosegue nei suoi viaggi musicali dal classico al Novecento, eseguendo brani di quest’anno in programma Mozart, Brahms, Satie, Ravel e Spiegel im spiegel di Arvo Pärt, tra le sue composizioni più famose.

Marco Rizzi al violino, Andrea Lucchesini al pianoforte e Giovanni Gnocchi al violoncello formano il trio d’eccezione che salirà sul palco il 28 luglio (ore 21) al Castello di Sermoneta: “Suona con i Maestri” è il titolo del concerto che ai tre grandi interpreti affiancherà i giovani musicisti selezionati ai Corsi di Sermoneta di quest’anno,  Giulia Cellacchi e Letizia Gullini (violini), Hannah Hoppman e Luigi Di Cristofaro (violoncelli), Antonio Cicala e Laura Licinio (pianoforte). In programma Trii di Rachmaninov, Sibelius, Brahms e Fantasie-Stücke op. 88 di Schumann.

Ad arricchire la programmazione del Festival i tanti concerti “Giovani artisti dal mondo”, protagonisti gli allievi dei corsi di Sermoneta, che ogni anno, arrivando da ogni parte del mondo, animano con la loro musica, il loro entusiasmo e la loro passione, le vie di Sermoneta. Saranno proprio loro il 29 luglio al Castello di Sermoneta (ore 21) a chiudere il Festival, con il concerto degli allievi pianisti di Andrea Lucchesini.

Ti potrebbe interessare

Festival Pontino di Musica 2024 | 60ª edizione
ADV-G2
  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Rome Chamber Music Festival 2024 | XXI edizione

    Dal 17 Giugno. Terminato il 20 Giugno ’24

    Nume Academy & Festival 2024 | 7ª edizione – Cortona

    Dal 17 Giugno. Terminato il 23 Giugno ’24

    Festival Toscano di Musica Antica 2024, Pisa

    Dal 27 Giugno. Terminato il 7 Luglio ’24

    Trasimeno Music Festival 2024 | 19ª edizione

    Dal 27 Giugno. Terminato il 3 Luglio ’24

    67° Festival dei Due Mondi di Spoleto

    Dal 28 Giugno. Terminato il 14 Luglio ’24

    Amiata Piano Festival 2024 | XIX edizione

    Dal 29 Giugno al 1 Settembre ’24

    Concorsi

    Notizie