Concertisti Classica
Festival di Caracalla
La stagione lirica estiva dell’Opera di Roma nella maestosa cornice delle Terme di Caracalla (217 d.C.), è tra le più famose e apprezzate rassegne liriche en plein air, di grande attrattiva anche per il turismo internazionale. La prima stagione lirica a Caracalla si svolse nel 1937, e dopo una sospensione dovuta agli imponenti restauri del sito archeologico, dal 2001 il cartellone estivo del Teatro dell’Opera di Roma è tornato nella sua storica sede.
Festival di Caracalla

Edizioni Correnti e Passate

Opera di Roma, a Caracalla torna Nôtre Dame de Paris, il balletto capolavoro di Roland Petit
La ripresa dell’allestimento originale con i costumi di Yves Saint Laurent e le scene di. . .

Scopri di più
Tra gli spettacoli più rappresentativi di ‘Caracalla’ come viene semplicemente chiamata la stagione, un posto di primo piano spetta senza dubbio allAida di Giuseppe Verdi. A partire dalla prima spettacolare rappresentazione nel 1938 con Maria Caniglia, Beniamino Gigli ed Ebe Stignani, Aida è diventata l’opera simbolo del festival, tanto da indurre lo scrittore Giorgio Vigolo a coniare per le Terme di Caracalla il nome “Aideo”. Il titolo è rimasto consecutivamente in cartellone per numerosi anni totalizzando più di cinquanta allestimenti fino ad oggi e se si può facilmente criticare lo scarso ricambio repertoriale, bisogna sottolineare il continuo successo dell’opera affidata sempre a cantanti e direttori di elevatissimo livello. A vestire i panni dei protagonisti sono passati Maria Pedrini, Anita Cerquetti, Antonietta Stella,Virginia Zeani, Eva Marton, Leona Mitchell, Aprile Millo, Micaela Carosi, Fiorenza Cossotto, Giulietta Simionato, Mario Del Monaco, Franco Corelli, Carlo Bergonzi, Nicola Martinucci, Gino Bechi, Giulio Neri, Tito Gobbi, Aldo Protti, Raffaele Ariè, Nicola Ghiuselev.   Sotto il cielo di Caracalla hanno danzato anche numerose stelle ed étoile del balletto, accompagnate dal Corpo di ballo dell’Opera di Roma. Fin dal 1939, con la rappresentazione di Coppelia diretto da Nino Sanzogno, con le coreografie di Aurell Milloss e protagonisti Attilia Radice e Ugo Dell’Ara la danza entra a far parte del repertorio estivo. Il Corpo di ballo, che nel dopoguerra si separò dalla scuola di danza, è stato diretto negli anni dai grandi nome e maestri come Aurell Milloss, Anton Dolin, Erik Bruhn, André Prokovski, Maya Plissetskaya, Vladimir Vassiliev, Elisabetta Terabust, Amodeo Amodio, Carla Fracci e oggi dall’etoile Eleonora Abbagnato.

Fatti Memorabili

Se sul palcoscenico di Caracalla sono passati cantanti celebri, direttori di fama mondiale ed étoiles della danza, a contribuire alla caratteristica maestosità delle produzioni all’aperto, sono stati spesso chiamati anche grandi e piccoli animali, attori inconsapevoli capaci di stupire gli spettatori. Contrariamente a quanto si sente affermare ogni estate, sul palcoscenico delle antiche terme non sono mai saliti gli elefanti, ma è stato calcato da cammelli, cavalli e addirittura leoni.
Contenuti realizzati con il contributo del sito web dell’Organizzazione
concertisti-classica-logo-80
ADV-G2
Ti potrebbe interessare

Giselle

Balletto in due atti su soggetto di Théophile Gautier e...

Alceste

Alceste Musica di Christoph Willibald Gluck, Tragédie Opéra in tre...

Se ti piace Festival di Caracalla fallo sapere ai tuoi amici
  • ADV0

    Condividi

    I più cliccati

    Concerti

    Opera

    Alceste
    Alceste Musica di Christoph Willibald. . .
    Roma, 4 Ottobre alle 20:00

    Stagione Concertistica

    Festival

    Concorsi

    Approfondimenti

    Aggiornamenti recenti

    Notizie

    ADV0