‘Eroica o tirannica?’ Al Palazzetto Bru Zane di Venezia un festival sulla musica al tempo di Napoleone
Nel Bicentenario della scomparsa di Bonaparte il Centro di musica romantica francese apre la nuova stagione con uno sguardo sulla vita musicale tra Direttorio e fine dell’Impero
Dal 25 Settembre 2021

al 12 Novembre 2021

A Venezia il Palazzetto Bru Zane, Centro Studi dedicato alla musica romantica francese, inaugura la stagione 2021 – 2022 con una ricognizione a tutto tondo sulla musica all’epoca di Napoleone, nei cruciali decenni tra il 1795 e il 1815.

Prendendo spunto dal Bicentenario della morte del grande generale, il tradizionale festival d’autunno invita all’esplorazione di un periodo cardine della storia musicale europea, ancora troppo poco conosciuto. La rassegna, posta sotto l’interrogativo ‘Eroica o tirannica? analizzerà la produzione musicale del ventennio che va dal 1795 al 1815, scandito in tre fasi politicamente significative: Direttorio (1795-1799), Consolato (1799-1804), Impero (1804-1815).

Sono due decenni cruciali per la vita musicale parigina, sia dal punto di vista dell’organizzazione sia da quello dell’orientamento estetico, rimasti tuttavia nell’ombra, poiché oscurati dall’imponente figura di Beethoven. Fondamentale dunque riconsiderarli se si vuole comprendere l’origine dell’ideale romantico francese e le premesse per gli sviluppi musicali successivi.

Dal 25 settembre al 12 novembre, saranno sei i concerti dedicati al repertorio di quest’epoca di cambiamento estetico epocale, che apre la strada all’espressione musicale dei sentimenti. Al centro dei programmi proposti, compositori come Hélène de Montgeroult, Hyacinthe Jadin e Étienne-Nicolas Méhul.

Il Festival inaugura il 25 settembre (ore 19.30) alla Scuola Grande San Giovanni Evangelista con “Vittoria!”, concerto del soprano olandese Judith van Wanroij accompagnata dal Quartetto Cambini Paris. Il programma, che comprende arie d’opera di Cherubini, Méhul, Gluck, Jadin, Fontenelle, Spontini ed altri, illustra l’effervescente laboratorio operistico che si sviluppò a Parigi all’inizio del Primo Impero tra compositori francesi e italiani.

Il 26 settembre (ore 17) al Palazzetto Bru Zane si prosegue con il recital “All’alba di Chopin” del pianista Philippe Hattat che affronterà brani oscillanti tra classicismo e romanticismo, con musiche di Adam, Jadin, Méhul, Montgeroult, Hérold e Boieldieu.

L’8 ottobre (ore 19.30) sempre al Palazzetto Bru Zane che accoglierà anche tutti i concerti successivi, Clare Hammond con “La marchesa del pianoforte” proporrà un programma interamente consacrato alla produzione pianistica di Hélène de Montgeroult.

Il 19 ottobre (ore 19.30) sarà la volta delle “Chitarre eroiche” del Duo Tarantelle impegnato in lavori di e trascrizioni da Méhul, Sor, Doisy, Lhoyer e Haydn;

si prosegue il 4 novembre (ore 19.30) con il Trio Arnold e il programma “Trii imperiali” che presenta le rare composizioni per trio d’archi di Alexandre Boëly e Hyacinthe Jadin.

Concerto di chiusura il 12 novembre (ore 19.30) con i “Quartetti sfavillanti” del Quatuor Elmire impegnato in musiche di Baillot, Hérold e Jadin.

Ad accompagnare il cartellone musicale, una serie di quattro incontri che illustreranno aspetti curiosi e particolari legati alla figura di Napoleone: dalle sue predilizioni culinarie alle sue capacità di influencer fino ai legami con il cinema: nel primo in programma il 30 settembre, Anna Alberati intratterrà il pubblico sul “Pollo alla Marengo” con il pianista Gabriele Bagnati; il 12 ottobre, Giulia Perni parlerà di “Napoleone Bonaparte, l’imperatore che amava la musica”; il 26 ottobre, Marco Bellano accompagnerà in un itinerario fra cinema e musica con “Attorno al Napoleone di Abel Gance” in compagnia del pianista Gabriele Dal Santo; e il 9 novembre in “Non solo un cuculo corsoSalvatore Alongi, Monica Del Rio e Andrea Erboso presenteranno documenti su Napoleone conservati all’Archivio di Stato di Venezia.

Completa il festival un’esposizione che dal 14 settembre accoglierà i visitatori al piano terra del Palazzetto Bru Zane. Una selezione di quindici stampe illustrerà la temperie culturale degli anni tra il 1795 e il 1815: ai ritratti dei compositori più celebri, si affiancheranno le riproduzioni dei luoghi della musica e di alcuni frontespizi di partiture significative.

In Evidenza

La banca dati digitale del Palazzetto Bru Zane (Bru Zane Mediabase) metterà a disposizione degli utenti articoli e approfondimenti legati a questo periodo storico e Bru Zane Classical Radio, la webradio che trasmette 24 ore su 24 musica dal repertorio romantico francese proseguirà la sua programmazione seguendo il fil rouge del festival.
Altre informazioni sull’evento

Per Saperne di più

Il Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française

Il Palazzetto Bru Zane – Centre de musique romantique française promuove la riscoperta e la diffusione internazionale del patrimonio musicale francese del ‘Grand XIXe siècle’, l’Ottocento nella sua accezione più ampia (1780-1920), occupandosi sia di musica da camera sia del repertorio sinfonico, sacro e lirico, senza dimenticare i generi “leggeri” che caratterizzano lo spirito francese nel XIX secolo (chanson, opéra-comique, operetta). Il centro, che è stato inaugurato nel 2009 e ha sede a Venezia in un palazzo del 1695 appositamente restaurato per ospitarlo, è una realizzazione della Fondation Bru.

Situato nel quartiere San Polo, vicino alla Basilica dei Frari, il casino Zane, costruito tra il 1695 e il 1697, è stato per un secolo il luogo di svago del palazzo Zane, che si trova a pochi metri da quest’ultimo. Il palazzo principale – oggi la Scuola Livio Sanudo – e il palazzetto erano separati da un rigoglioso giardino alla francese. L’edificio adiacente al palazzetto corrispondeva in origine alla biblioteca, che oggi non esiste più allo stato originale.
concertisti-classica-logo-80x80

Correlati

Per ulteriori informazioni contatta Palazzetto Bru Zane - Centre de musique romantique française
Se ti piace l'evento di Palazzetto Bru Zane - Centre de musique romantique française fallo sapere ai tuoi amici
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Autore: Sabine Frantellizzi

ADV-G2
Ti potrebbe interessare
  • ADV0

    Condividi

    Condividi su facebook
    Condividi su twitter
    Condividi su linkedin
    Condividi su whatsapp

    I più cliccati

    Concerti

    Festival

    Concorsi

    Approfondimenti

    Aggiornamenti recenti

    Notizie

    ADV0