Concertisti Classica

La Musica Classica in Italia

Diego
Ceretta

Diego Ceretta, giovane direttore in grande ascesa, è stato assistente di Daniele Gatti alll’Opera di Roma per la prima mondiale del “Julius Caesar” di Giorgio Battistelli; ha diretto orchestre quali la Filarmonica di Sanremo, Sinfonica Rossini di Pesaro, Orchestra di Padova e del Veneto, Haydn di Bolzano e Trento.

Tra i suoi impegni recenti e prossimi figurano La Sonnambula a Cagliari; Il Matrimonio Segreto ad Ancona; Macbeth per la Rete Lirica delle Marche ad Ascoli Piceno, Fano e Fermo; il debutto all’Hungarian State Opera di Budapest.

Diego Ceretta, nato nel 1996, si diploma diciottenne in violino col massimo dei voti presso il Conservatorio G.Verdi di Milano nella classe del M° Fulvio Luciani. Ha studiato composizione e si è diplomato con il massimo dei voti e la lode a 21 anni in Direzione d’Orchestra sotto la guida del M° Daniele Agiman sempre presso il Conservatorio G. Verdi di Milano. Accanto alla formazione in Conservatorio ha frequentato il corso triennale dal 2015 al 2018 di Direzione d’Orchestra presso la Italian Conducting Academy tenuto dal M° Gilberto Serembe. Partecipa come allievo effettivo alla Masterclass di Direzione d’Orchestra presso l’Accademia Chigiana di Siena tenuta dai Maestri Luciano Acocella e Daniele Gatti negli anni 2018 (ottenendo la borsa di studio come migliore allievo della classe del corso e la segnalazione per un concerto al Teatro Massimo di Palermo), 2019 (ricevendo il primo Diploma di Merito dall’inizio degli insegnamenti senesi del M° Gatti) e 2020 (ottenendo la segnalazione all’Orchestra Arturo Toscanini di Parma).
 
Debutta nel dicembre 2016 con l’Orchestra Filarmonica Italiana. Nel febbraio 2017 ha debuttato con l’Orchestra Filarmonica di Sanremo, con la quale ha instaurato un rapporto di intensa collaborazione. Ha debuttato a New York presso la Carnegie Hall a giugno alla direzione dell’Ecomusic Big Band con una prima esecuzione assoluta del compositore Girolamo Deraco. In estate ha diretto per i Concerti del Chiostro presso il Conservatorio di Milano con solista Sandro Laffranchini e l’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto nella sua stagione estiva per poi ritornarvi a ottobre con concerti a Lucca ed a Grosseto. In autunno è stato con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo in tournèe a Ventimiglia, Ovada, Orbassano, Sarzana e ha diretto il concerto di apertura stagione presso il Teatro Civico di Tortona con solista Andrea Bacchetti. Nel gennaio 2018 ha diretto sempre la Sinfonica di Sanremo nella Stagione 2017-18 presso il Teatro dell’Opera del Casinò e a febbraio ha diretto la stessa presso l’Auditorium Mozart di Ivrea. Ad aprile ha diretto in Sala Verdi a Milano il lavoro di Ruggero Laganà PourQue-neau…? (Perché no?) con la partecipazione straordinaria di Angela Finocchiaro e, sempre in Sala Verdi, l’opera di Federico Ghedini Billy Budd per il decennale del Laboratorio Cantarinscena con la voce recitante di Alessandro Quasimodo.
 
Nel 2019 ha diretto presso la Palazzina Liberty a Milano per la Stagione di Milano Classica. A settembre ha diretto l’Orchestra dei Conservatori per la Stagione MiTo 2019 e a dicembre ha diretto l’opera nuova del compositore Alberto Cara La notte di Natale nel circuito operistico dei Teatri di Savona e Modena. A luglio 2020 ha debuttato con l’Orchestra di Padova e del Veneto. A settembre è stato l’unico italiano finalista al Premio Cantelli e gli è stato assegnato il premio della Città nonché la scrittura presso il Festival Rossini di Bad Wildbad.
 
Assistente di Daniele Gatti al Teatro dell’Opera di Roma per la prima mondiale dell’opera “Julius Caesar” di Giorgio Battistelli, Diego Ceretta è stato quindi impegnato in una serie di concerti sinfonici al Teatro Lirico di Cagliari, a Pesaro con L’Orchestra Sinfonica G. Rossini e a Bolzano per l’incisione di un cd con l’Orchestra Haydn (musiche di Rossini, Respighi e Mendelssohn). Ha inoltre collaborato con la Danish Radio Symphony Orchestra per l’esecuzione della Sinfonia n.2 di Mahler con Fabio Luisi. Ha poi diretto La Sonnambula al teatro Lirico di Cagliari e una serie di concerti con l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento nell’ambito del Festival di Musica Sacra.
 
Tra i suoi impegni recenti e prossimi si ricordano: La Sonnambula a Cagliari; Il Matrimonio Segreto ad Ancona; Macbeth per la Rete Lirica delle Marche ad Ascoli Piceno, Fano e Fermo; il debutto all’Hungarian State Opera di Budapest. Sono inoltre previsti concerti con la Krakow Philharmonic a Cracovia e al Festival Rossini di Bad Wildbad, oltre ai debutti nelle stagioni dell’ORT-Orchestra della Toscana e de LaToscanini di Parma.
 

(Diego Ceretta, foto ©Roberto Testi e ©Priamo Tolu)

Correlati

A Macerata, Jesi e Fabriano la Stagione Sinfonica della FORM – Orchestra Filarmonica Marchigiana
Al via la Stagione sinfonica 2023 della FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana, in. . .

Scopri di più
Al Lirico di Cagliari va in scena La sonnambula di Bellini
L’’allestimento, ideato da Bepi Morassi per La Fenice di Venezia, ambienta la storia in. . .

Scopri di più
concertisti-classica-logo-80
ADV-G2
Ti potrebbe interessare
  • Condividi

    Il più cliccato

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Concorsi

    Approfondimenti

    Aggiornamenti recenti