Concertisti Classica
Daniele
Rustioni

Daniele Rustioni è Direttore principale della Ulster Orchestra, Direttore musicale dell'Opera di Lione, Direttore Ospite principale dell'Opera di Monaco di Baviera e Direttore artistico dell'Orchestra della Toscana

Daniele Rustioni è tra i più importanti direttori d’orchestra della sua generazione sia in ambito operistico che sinfonico. Nella sua luminosa carriera ha diretto nei migliori teatri: Royal Opera House di Londra, Opera di Monaco di Baviera, Opéra di Parigi, Opernhaus di Zurigo, La Scala, La Fenice di Venezia, Metropolitan di New York …

Daniele Rustioni è tra i più importanti direttori d’orchestra della sua generazione sia nel repertorio operistico che in quello sinfonico: Chief Conductor della Ulster Orchestra nel Regno Unito dalla stagione 2019/20, dal 2017 è Chef Permanent dell’Opéra National de Lyon. A partire dalla stagione 2021/22 è Direttore Ospite Principale (Erster Gastdirigent) dell’Opera di Monaco di Baviera. È anche Direttore Artistico dell’Orchestra della Toscana (di cui tra il 2014 e il 2020 è stato Direttore Ospite Principale e poi Direttore Musicale), con la quale ha sviluppato un vasto repertorio sinfonico ed è stato in tournée in Italia, Germania, Austria e Sud America.
 
Agli esordi della sua attività direttoriale è stato Associate Conductor presso il Jette Parker Young Artist Programme della Royal Opera House di Londra, Direttore Ospite Principale del Teatro Mikhailovsky di San Pietroburgo, e poi Direttore Musicale del Teatro Petruzzelli di Bari.
 
Precocissimo talento musicale, la sua attività di direttore d’orchestra è stata riconosciuta fin da subito a livello internazionale e nel 2013 ha ricevuto l’International Opera Award come migliore novità dell’anno. Da allora ha diretto nei migliori teatri internazionali, dal Teatro alla Scala, all’Opera di Monaco di Baviera, dall’Opéra di Parigi, all’Opernhaus di Zurigo, dalla Staatsoper di Berlino, alla Royal Opera House-Covent Garden di Londra. Nell’Aprile 2017 ha debuttato al MET in Aida con grandissimo successo ed è stato subito invitato a tornare in tutte le stagioni liriche al Lincoln Center.
 
Daniele Rustioni svolge un’intensa attività come apprezzato interprete sinfonico: ha diretto le maggiori orchestre sinfoniche italiane, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la Filarmonica della Scala e l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI mentre nel Regno Unito ha diretto la BBC Philharmonic, la BBC Symphony, la Bournemouth Symphony Orchestra, la Scottish Chamber Orchestra, la London Philharmonic e la Hallé Orchestra, oltre a essere ospite regolare della City of Birmingham Symphony Orchestra. In Germania ha diretto le orchestre di Colonia, Stoccarda e Monaco di Baviera, in Austria ha diretto l’Orchestra della Radio di Vienna e quella dell’Opera di Klagenfurt mentre in Scandinavia è ospite regolare della Danish National Symphony Orchestra. In Svizzera ha inaugurato la stagione sinfonica 2019/20 della Philharmonia Zürich, in Olanda ha fatto il suo debutto sinfonico al Concertgebouw di Amsterdam con la Netherlands Philharmonic e negli Stati Uniti con la Indianapolis Symphony Orchestra. Nella stagione 2021/22 ha debuttato sul podio della prestigiosa Orchestra di Philadelphia.
 
Daniele Rustioni è regolarmente presente in Giappone dove ha debuttato nel 2014 in una produzione alla Nikikai Opera: ha diretto concerti sinfonici con la Tokyo Symphony Orchestra, la Hyogo Performing Arts Center Symphony Orchestra, la Kyushu Symphony Orchestra e la Osaka Philharmonic. È ospite regolare delle stagioni della Tokyo Metropolitan Symphony Orchestra alla Suntory Hall.
 
La sua discografia conta la prima registrazione di Adelson e Salvini di Bellini per la casa discografica Opera Rara, accolta da unanimi consensi della critica, mentre in DVD è disponibile Il signor Bruschino del Rossini Opera Festival per l’etichetta Opus Arte e Falstaff con i complessi del Teatro Real di Madrid per la regia di Laurent Pelly. Alla guida dell’Orchestra della Toscana inoltre ha realizzato per Sony Classical un ciclo dedicato al repertorio sinfonico italiano della prima metà del ‘900 con opere di Ghedini, Petrassi e Casella che è stato accolto con grande interesse dalla critica internazionale.

Correlati

Daniele Rustioni direttore artistico dell’Orchestra della Toscana
Al Teatro Verdi di Firenze la presentazione del nuovo direttore artistico dell’Orchestra. . .

Scopri di più

Ti potrebbe interessare

ORT Orchestra della Toscana
Costituita a Firenze nel 1980 per iniziativa della Regione Toscana, della Provincia e del. . .

Scopri di più
concertisti-classica-logo-80
ADV-G2
Ti potrebbe interessare
  • Condividi

    I più cliccati

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Concorsi

    Approfondimenti

    Aggiornamenti recenti