Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Damiana
Natali

Direttrice d’orchestra e compositrice, Damiana Natali si è distinta nel panorama internazionale per il suo talento e la sua originalità.

“Damiana Natali unisce professionalità, tecnica e passione, rigore e femminilità” (La Stampa) • “Un talento nato per la direzione d’orchestra” (Corriere della Sera)

Damiana Natali fin da bambina ha coltivato il sogno di dirigere e comporre musica, iniziando lo studio del pianoforte a cinque anni e debuttando sul podio appena quindicenne, dirigendo sia noti capolavori che proprie composizioni.

Damiana ha proseguito la sua formazione musicale nei prestigiosi Conservatori “Giuseppe Verdi” di Torino e di Milano. Dopo aver conseguito la laurea in pianoforte principale, ha dedicato impegno e passione allo studio della composizione tradizionale, nonché alla direzione di coro e d’orchestra perfezionandosi alla Scuola di Musica di Fiesole e all’Accademia di Alto perfezionamento di Pescara. Fondamentale nella sua preparazione è stata l’attività nei teatri, dove ha avuto l’opportunità di apprendere al fianco di illustri direttori come Wolfgang Sawallisch, Georges Prêtre, Rafael Frühbeck de Burgos, Riccardo Muti, Donato Renzetti e Antonio Pappano, seguendo quest’ultimo sia all’Accademia Santa Cecilia a Roma che alla Royal Opera House di Londra.

Accanto alla sua formazione musicale, Damiana ha completato gli studi classici integrandoli con la letteratura, l’arte e in particolare con la danza. Ha frequentato corsi presso l’Accademia della Scala, dove ha avuto l’opportunità di interagire con ballerini e scenografi nella direzione orchestrale del repertorio del balletto.

Nel 2003 ha debuttato come direttrice e compositrice al Teatro Donizetti di Bergamo, ottenendo grande successo con la sua opera “Il Re Mendicante”, eseguita davanti a un folto pubblico composto principalmente da giovani. Da allora ha proseguito la sua carriera di direttrice d’orchestra, alternandola a quella di compositrice, suscitando l’interesse di pubblico, istituzioni e media.

Damiana Natali ha lavorato in prestigiose sedi in Italia, a Roma, Assisi, Napoli, Palermo, Milano, Como, Lecco e Bergamo, ma anche all’estero, in Svizzera, Francia, Austria, Germania, Danimarca, Emirati Arabi e India. Ha diretto e ha collaborato con importanti orchestre, tra cui l’Orchestra della Rai di Torino, l’Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano, l’Orchestra Filarmonica Italiana, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, l’Orchestra Sinfonica del Teatro Coccia di Novara, l’Orchestra Stabile di Bergamo, l’Orchestra Milano Classica, l’Orchestra Cantelli di Milano, l’Orchestra Incanto Armonico, l’Orchestra d’Archi Italiana, I Solisti Veneti, l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte, l’Orchestra Classica di Alessandria, l’Orchestra Filarmonica di Genova, l’Orchestra Sinfonica del Mediterraneo, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, l’Orchestra Barocca Monteverdi e l’Orchestra del Conservatorio Santa Cecilia di Roma, solo per citarne alcune.

Il repertorio di Damiana comprende un gran numero di capolavori sinfonici e sinfonico-corali, nonché concerti per pianoforte e orchestra: ha diretto capolavori di Mozart, Verdi, Puccini, Brahms, Dvořák, Rachmaninov, Debussy, Čajkovskij, Mahler, Bruckner, Respighi e molti altri, e la sua competenza si manifesta anche nella direzione di solisti e cantanti.

Le sue composizioni sono state trasmesse dalle reti televisive nazionali Rai e Mediaset, nonché in Mondovisione. La sua musica è stata scelta per rappresentare la Fondazione Internazionale Adkins Chiti tra oltre 120 composizioni inviate da numerosi paesi esteri. Nel 2022, la sua sigla televisiva ha aperto la 52ª Giornata Mondiale della Terra a Roma ed è stata trasmessa su Rai Play in 143 paesi del mondo. Recentemente, ha dedicato nuove composizioni a Bergamo e Brescia, che sono state le Capitali europee della Cultura nel 2022-2023.

La musica di Damiana Natali è disponibile su tutte le principali piattaforme digitali, tra cui Apple Music, Spotify, Deezer, Tidal, QQ Music, e molte altre.

Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti, tra i quali spiccano il Premio di Composizione dell’International Federation of Business and Professional Women nel 2000 e il prestigioso Premio internazionale Venere d’Argento nel 2010, che è stato conferito anche a personalità come Rita Levi Montalcini, Noà e Nicola Piovani.

Damiana Natali è anche l’unica direttrice ad aver fondato un’orchestra: nel 2008 ha creato l’Orchestra Ars Armonica APS, che unisce la bellezza della musica alla sua etica, realizzando migliaia di ore di musica e centinaia di eventi, sostenendo progetti benefici e di utilità sociale. Ha creato eventi dedicati alla diffusione della musica classica e del teatro lirico, come il Galà Ouverture con i Ballerini del Teatro alla Scala di Milano.

All’attività di direttrice d’orchestra e compositrice Damiana affianca quella didattica: è docente al Conservatorio Verdi di Milano e ora al Conservatorio Nicolini di Piacenza; è inoltre impegnata in progetti di Prove Aperte sia per adulti che bambini.

Damiana Natali è anche direttrice artistica dei tre festival Borghi, Palazzi e Castelli in Musica in Lombardia, FILO – Festival Internazionale Lago d’Orta in Piemonte e Musica sotto le Stelle in Veneto.

Oltre alla sua carriera musicale, Damiana è un’ambasciatrice di cause volte alla protezione dei diritti umani, come Woman of Change e l’International Labour Organization (ILO), l’Agenzia specializzata delle Nazioni Unite per la parità e l’istruzione e il rispetto dei valori umani. Attenta alle questioni ambientali, si impegna per la sensibilizzazione e la salvaguardia delle risorse naturali ed idriche del pianeta.

Ma Damiana Natali è anche un’icona femminile, testimonial di brand internazionali dell’eccellenza italiana, tra cui Ferrari Auto e Casa Berlucchi. È ospite di festival e trasmissioni televisive sui canali nazionali e sui portali online, nonché presente in rinomate e autorevoli riviste. La sua carriera è stata elogiata dalla critica, con il Corriere della Sera che l’ha definita “un talento nato per la direzione d’orchestra” e La Stampa che ha sottolineato come unisca professionalità, tecnica e passione, rigore e femminilità.
ADV-G2
cc_concertisti_classica_g_b_r
Ti potrebbe interessare
  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 Aprile al 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie