Compositori in villeggiatura

La ‘villeggiatura’ estiva in passato non significava vacanze in senso moderno.

Per molti il soggiorno – a volte della durata di qualche mese – in un ambiente pittoresco poteva essere un periodo molto stimolante e produttivo. Che fossero scienziati, uomini d’affari o compositori. 

Franz Schubert a Castel Atzenbrugg

Atzenbrugg

Tra le non molte mete estive della breve vita di Franz Schubert, spicca il piccolo castello di Atzenbrugg (Bassa Austria), situato non lontano da Vienna.

Circa 200 anni fa, Franz Schubert trascorse diversi soggiorni estivi al Castello, dove componeva, si rilassava – e certamente si divertiva – nella cerchia dei suoi amici.

Negli anni attorno al 1820 infatti il giureconsulto Joseph Derffel – al tempo amministratore di Castel Atzenbrugg – zio di uno dei più cari amici di Schubert, il poeta Franz Schober (tra l’altro autore del libretto dell’unica opera del compositore, Alfonso ed Estrella) – invitò a più riprese il nipote e la sua cerchia a passare alcuni giorni al castello. Schubert ebbe così occasione di soggiornare più volte ad Atzenbrugg (1820 – 23), insieme ai suoi amici, tra cui Josef von Spaun, i pittori Leopold Kupelwieser e Moritz von Schwind , e lo scrittore Eduard von Bauernfeld.

Negli anni ’70 del secolo scorso fu fondato un Comitato per il recupero del Castello, che dopo la Seconda guerra mondiale versava in condizioni di abbandono; grazie al supporto della Società degli amici della musica di Vienna, alle donazioni dalla cerchia dei discendenti dei fratelli e degli amici di Schubert, e ai concerti tenuti da celebri artisti (tra cui Gundula Janowitz, Hermann Prey, Peter Schreier, Bo Skovhus, Andras Schiff, Paul Badura-Skoda, il Quartetto Alban Berg) in favore dell’iniziativa, si è reso possibile il restauro del’edificio e la creazione di un piccolo museo dedicato a “Schubert e la cerchia dei suoi amici”. Nelle dieci sale sono in mostra circa 250 oggetti che documentano la vita e l’opera del compositore e dei suoi sodali.

Una atmosfera particolare è data dal fatto che i discendenti di alcuni tra i più noti amici di Schubert hanno assunto ciascuno il patrocinio di una sala del museo, mettendo a disposizione numerosi cimeli familiari.

Schubertmuseum-Atzenbrugg

Durante uno dei dei soggiorni estivi, Schubert compose le “Atzenbrugger Deutsche Tänze”(‘Danze Atzenbrugghesi’).

Play Video

Nella Sala Schubert del castello ogni anno si svolgono le “Schubertiadi”.

  • I prossimi appuntamenti sono in programma il 21 e 28 settembre.
ADV-G1

I Social

Se vi piace questo evento, non dimenticate di condividerlo con i vostri amici!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Rispondi

Chiudi il menu

ConcertistiClassica.com usa cookie necessari al corretto funzionamento del sito web. A seconda delle tue preferenze, ConcertistiClassica.com può anche usare cookie per migliorare la tua esperienza, rendere sicuri e memorizzare i dati di accesso, gestire la sessione, raccogliere statistiche, ottimizzare le funzionalità del sito e fornire contenuti personalizzati in base ai tuoi interessi. Rispettiamo le tue preferenze, sia qui che in applicazioni specifiche dove richiederemo specificamente ulteriori preferenze per i cookie. Clicca su “Accetta e Chiudi” per procedere con le impostazioni standard di ConcertistiClassica.com per accettare i cookie e andare direttamente al sito o clicca su "Cookies Policy" per una dettagliata descrizione della tipologia di cookie. Altrimenti DECLINA

FAI PARTE
di concertisti
classica

IL PORTFOLIO

iscriviti ora

La ‘Pagina Personale‘ dell’Artista, nel Portfolio, sarà sempre gratuita.