Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
@ Festival
Classiche Forme 2023 – VII edizione • Lecce e Salento
Torna il ‘festival diffuso’ di musica da camera ideato e diretto da Beatrice Rana, tredici appuntamenti animeranno di note Lecce e altr iconiche località del Salento
Farsi “Suono del Salento”, è questo il sogno e l’auspicio di Beatrice Rana per il suo festival Classiche Forme, che dal 17 al 23 luglio 2023, giunto alla 7. edizione, porterà nuovamente la grande musica da camera in uno dei paesaggi più belli d’Italia.

Fondato dalla pianista salentina allora appena 23enne, e oggi star riconosciuta e richiesta dai maggiori palcoscenici del mondo, Classiche Forme fin da subito ha unito la bellezza della musica e l’eccellenza degli interpreti al fascino dei luoghi d’arte e natura di Lecce e del Salento, un territorio che sempre più è meta di riferimento del turismo più cosmopolita e curioso.

I luoghi

Sono tredici gli appuntamenti proposti da Classiche Forme 2023, per una settimana di grandi concerti nei luoghi più iconici di Lecce e in altri tre comuni del Salento, Supersano, Casarano e per la prima volta la città di Galatina con la preziosa e troppo poco nota Basilica trecentesca di Santa Caterina d’Alessandria.

A Lecce sarà il Chiostro del Rettorato il luogo deputato del festival, mentre i giardini pensili dell’Accademia di Belle Arti, le Mura Urbiche volute da Carlo V e il cinquecentesco Palazzo Maresgallo offriranno lo scenario per i concerti notturni, novità dell’edizione 2023; a Supersano il luogo di ritrovo sarà l’antica masseria Le Stanzie, a Casarano il moderno Teatro Fondazione Filograna, e non manca un’oasi verde formata da alberi donati dal festival all’interno del Parco di Belloluogo.

Gli artisti

A dar vita al ricco cartellone che affianca grandi capolavori ad autori e pezzi da scoprire, sarà una nutrita schiera di eccellenti musicisti: accanto alla direttrice artistica Beatrice Rana spiccano celebrità del concertismo internazionale come Mario Brunello e Giovanni Sollima, i due violoncellisti italiani più famosi al mondo qui riuniti in un raro duo, o ancora Emmanuel Pahud, uno dei più grandi flautisti dei nostri tempi; tra gli ospiti poi la nuova stella del violino Stephen Waarts, il soprano Rosa Feola in carriera nei maggiori teatri lirici internazionali, i nuovi talenti del violoncello Ludovica Rana – sorella di Beatrice – e l’enfant prodige lettone Tim Posner; i giovanissimi violinisti virtuosi Timothy Ridout (BBC New Generation Artist 2019), Tim Crawford e Maja Avramovic; il giovane Marmen String Quartet londinese, premiato nei maggiori concorsi del mondo, e ancora il mezzosoprano Chiara Osella, il pianista Massimo Spada, il virtuoso clarinettista Kevin Spagnolo. Arricchiranno ulteriormente le compagini alcuni dei migliori talenti emergenti selezionati dalle scuole di alta formazione, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la Scuola di Musica di Fiesole, Avos Project di Roma.

Il programma

Classiche Forme 2023 si caratterizza per il programma musicale raffinato e arricchito da proposte inusuali; tra i filoni, gli omaggi a Rachmaninov nel 150° della nascita, e a Poulenc nel 60° della scomparsa. Da citare ancora la nuova commissione del festival al compositore pugliese Domenico Turi, brano che sarà eseguito in prima assoluta per i 100 anni di Elata – partner del festival – storica azienda calzaturiera salentina che ha conquistato star quali Anne Hathaway, Sofia Loren e Penelope Cruz.

In dettaglio, in anteprima al festival il 15 luglio ci sarà un Concerto per la città al Parco di Belloluogo: i Virtuosi di Sansevero eseguiranno le Quattro Stagioni di Vivaldi e Le Quattro Stagioni di Buenos Aires di Piazzolla;

lunedì 17 luglio Classiche Forme 2023 apre al Chiostro del Rettorato di Lecce con il Concerto inaugurale che vede sul palco il trio formato da Beatrice Rana al pianoforte, la sorella Ludovica Rana al violoncello e Stephen Waarts al violino: il ricercato programma affianca Respighi al coevo compositore russo Anton Arensky, rievocando l’ambiente musicale e artistico russo che attorniava il compositore bolognese agli esordi di carriera a San Pietroburgo.

Il 18 luglio alla Masseria Le Stanzie di Supersano un altro momento topico riunisce in un inatteso duo le star mondiali del violoncello Giovanni Sollima e Mario Brunello, con un impaginato vertiginoso che spazia dai Queen a Verdi, dal barocco romano e Bach a Stravinskij, allo stesso Sollima.Suite Italienne’ il titolo del rarissimo programma per due violoncelli piccoli e due violoncelli.

Il 19 luglio, nuovamente al Chiostro del Rettorato di Lecce, Beatrice Rana condivide il palco con il grande flautista Emmanuel Pahud e con il giovane Marmen String Quartet, per un programma che accosta Mozart, Poulenc e Ligeti;

il 20 luglio nello stesso luogo il Quartetto Marmen suonerà Bartók, per riunirsi poi con il Teyber Trio e il violinista Stephen Waarts nell’esecuzione del raro Ottetto, capolavoro di Felix Mendelssohn.

Il 21 luglio il festival si sposta a Galatina, nella stupefacente Basilica gotica di Santa Caterina, scrigno pittorico interamente ricoperto di affreschi: qui il Teyber Trio si cimenterà con le monumentali Variazioni Goldberg nella trascrizione per trio d’archi del violinista russo Dimitry Sitkovesky.

Il 22 luglio, presso la Fondazione Filograna di Casarano, il cartellone prevede un evento speciale in occasione dei 100 anni di Elata, lo storico calzaturificio partner del festival: il ricchissimo cast capeggiato da Beatrice Rana ed Emmanuel Pahud proporrà Il Carnevale degli Animali di Saint-Saëns, accanto a pezzi di Brahms e Šostakóvič; soprattutto, si assisterà alla prima assoluta del brano commissionato a Domenico Turi, Le Maschere, che da anche il titolo alla serata.

Il 23 luglio, Classiche Forme 2023 chiude a Lecce con una grande maratona musicale al Chiostro del Rettorato: in programma nella prima parte, le Danze sinfoniche op 45 per due pianoforti di Rachmaninov, nel secondo tempo musiche per voce e pianoforte, con i Lieder di Schubert, Liszt e ‘Vocalise’ di Rachmaninov, nella terza parte ancora Il Carnevale degli animali di Saint-Saëns. Sul palco con Beatrice Rana, Emmanuel Pahud al flauto, il mezzosoprano Chiara Osella, i violinisti Tim Crawford e Maja Avramovic, i violoncellisti Tim Posner e Ludovica Rana, Timothy Ridout alla viola, Massimo Spada al pianoforte, Kevin Spagnolo al clarinetto.

Infine, da citare ancora i concerti serali e notturni, e la possibilità di seguire, sera dopo sera, i percorsi dedicati a Rachmaninov nei 150 anni dalla nascita, e a Poulenc nel 60esimo della scomparsa.

Altre informazioni d’interesse

“Eliminare le barriere tra palcoscenico e pubblico, accostare le tradizioni popolari salentine alla musica classica, presentare artisti dall’affermata carriera a fianco a giovani emergenti, commissionare opere nuove, discutere su temi di attualità musicale, investire sul rinnovamento del pubblico: sono le prerogative fondanti di Classiche Forme. Il mio desiderio è quello di portare nel mio Salento tutte le emozioni che vivo suonando per il mondo, creando una forte connessione tra territorio, ospiti e musica.”

Beatrice Rana Direttrice Artistica

C’è dell’Altro

Prosegue anche per questa VII edizione la media partnership di Rai Radio 3, che trasmetterà le serate di Classiche Forme 2023 in un’apposita rubrica dedicata ai Festival Italiani più rappresentativi.

Ti potrebbe interessare

Festival Classiche FORMENei luoghi più belli del… altro

Leggi Tutto

Evento Collegato

Classiche Forme 2022 – SalentoNei luoghi più belli del… altro

Leggi Tutto

Ti potrebbe interessare

Mario Brunello𝄞 Violoncello, Violoncello piccolo

Leggi Tutto
Beatrice Rana𝄞 Pianoforte

Leggi Tutto
Ludovica Rana𝄞 Violoncello

Leggi Tutto
Giovanni Sollima𝄞 Violoncello Compositore Violinista

Leggi Tutto
Kevin Spagnolo𝄞 Clarinetto

Leggi Tutto
Classiche Forme 2023 – VII edizione • Lecce e Salento

Concertisti Classica

  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 AprileTerminato il 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie