Classica all’Atelier Musicale con la pianista Daniela Manusardi

16 novembre 2019

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter

Condividi

Classica all’Atelier Musicale pagine di Satie e Debussy

Daniela Manusardi
Daniela Manusardi

Programma:
E. Satie – Le Fils des étoiles:
Prélude du 1er Acte (La Vocation)
Prélude du 2e Acte (Thème decoratif: La salle basse du Grand Temple)
Prélude du 3e Acte (Thème decoratif: La terrasse du palais du patesi Gouda)

C. Debussy – Prélude de “La Damoiselle élue”:
Ballade (Slave)
Les Soirs illuminés par l’ardeur du charbon
Images Deuxième Série:
Cloches à travers les feuilles
Et la lune descend sur le temple qui fut
Poissons d’or

E. Satie – Gnossiennes n. 1, 3, 4

C. Debussy – Images Première Série:
Reflets dans l’eau;
Hommage à Rameau;
Mouvement

Conduce Maurizio Franco 

  • Sabato 16 novembre, ore 17.30

La svolta musicale di Satie e Debussy è il cuore del concerto della pianista Daniela Manusardi.

I tre preludi da Le Fils de l’étoile del 1891, musica scritta per un lavoro teatrale del gran maestro dei Rosacroce Peladan, a cui il giovane Satie si era avvicinato, non sono facili da ascoltare in concerto e presentano un’avanguardistica concezione armonica e un’idea di musica di scena decorativa. Rara anche la proposta della Gnossienne n. 4, pubblicata solo nel 1968 e molto meno suonata delle prime tre, mentre di un altro grande innovatore quale fu Debussy vengono proposte, accanto alle ben note e stupende Images, anche tre pagine di rara esecuzione, tra cui quella che dovrebbe rappresentare l’ultimo lavoro pianistico del compositore francese, scritto per ringraziare del rifornimento di carbone ricevuto dal suo fornitore nei difficili anni di guerra.

Un repertorio estremamente raffinato che richiede una grande sensibilità timbrica, come quella di Daniela Manusardi, pianista e compositrice milanese (figlia d’arte, il padre è il famoso jazzista Guido) che ha studiato pianoforte e composizione presso il Conservatorio Giuseppe Verdi della sua città, conseguendo a pieni voti entrambi i diplomi.

Daniela Manusardi, specializzatasi in pianoforte solistico in Germania, ha vinto diversi concorsi internazionali ed è stata l’unica artista italiana ad essere premiata con una borsa di studio dalla fondazione artistica Otmar Alt di Hamm-Westfalen, venendo definita “Klangvirtuosin” (virtuosa del suono).

Manusardi svolge un’intensa carriera concertistica come solista e un’altrettanto ricca attività cameristica e, grazie alla sua poliedricità artistica, ha sviluppato una carriera internazionale anche nelle vesti di compositrice, oltre che di grande e riconosciuta interprete. In ambito didattico ha avuto importanti esperienze sia all’estero sia in Italia, insegnando pianoforte nelle Musikschulen di Singen e Ravensburg e tenendo corsi di perfezionamento presso accademie tedesche e in Thailandia. Attualmente insegna pianoforte principale presso il Conservatorio G. Verdi di Como.

I Social

Se vi piace questo evento, non dimenticate di condividerlo con i vostri amici!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Rispondi

Chiudi il menu

ConcertistiClassica.com usa cookie necessari al corretto funzionamento del sito web. A seconda delle tue preferenze, ConcertistiClassica.com può anche usare cookie per migliorare la tua esperienza, rendere sicuri e memorizzare i dati di accesso, gestire la sessione, raccogliere statistiche, ottimizzare le funzionalità del sito e fornire contenuti personalizzati in base ai tuoi interessi. Rispettiamo le tue preferenze, sia qui che in applicazioni specifiche dove richiederemo specificamente ulteriori preferenze per i cookie. Clicca su “Accetta e Chiudi” per procedere con le impostazioni standard di ConcertistiClassica.com per accettare i cookie e andare direttamente al sito o clicca su "Cookies Policy" per una dettagliata descrizione della tipologia di cookie. Altrimenti DECLINA

FAI PARTE
di concertisti
classica

IL PORTFOLIO

iscriviti ora

La ‘Pagina Personale‘ dell’Artista, nel Portfolio, sarà sempre gratuita.