Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Carlo
Fabiano

La sua intensa attività concertistica, la sua raffinata sensibilità musicale e la sua straordinaria abilità tecnica lo rendono una figura di spicco nel panorama musicale internazionale.

Nel 1981 ha dato vita all’Orchestra da Camera di Mantova della quale è da sempre violino concertatore.

La formazione violinistica e musicale di Carlo Fabiano ha inizio con l’incontro, nel 1975, con il M° Franco Claudio Ferrari, storica spalla dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia negli anni del dopoguerra, che all’epoca rientrava in Italia dopo una lunga e intensa carriera internazionale. Dal Maestro Ferrari, del quale è uno dei pochi allievi italiani, riceve cinque anni di insegnamenti, in seguito ai quali si diploma brillantemente in violino. Successivamente segue a Roma le lezioni e i consigli del Maestro Arrigo Pelliccia e inizia contemporaneamente una intensa attività professionale come violino di spalla e componente di numerosissimi complessi cameristici.


Da sempre affascinato dalla musica da camera e attratto dal fare ” musica insieme ” nel 1981 fonda l’Orchestra da camera di Mantova della quale è da oltre trent’anni Konzertmeister, violino concertatore e direttore artistico. Da quel momento tutta la sua attività violinistica e musicale ruota attorno a questo complesso, con il quale ha suonato nelle sale più prestigiose e nei Festival più importanti in Italia, Austria, Germania, Svizzera, Lussemburgo, Belgio, Olanda, Danimarca, Francia ed anche in Medio Oriente, Asia, Nord, Centro e Sud America. Questa attività negli anni gli ha permesso di lavorare al fianco di un lunghissimo elenco di celebrati artisti del panorama italiano ed internazionale. Fra i tanti: Salvatore Accardo, Gidon Kremer, Uto Ughi, Giuliano Carmignola, Shlomo Mintz, Vicktoria Mullova Joshua Bell, Mischa Maisky, Rocco Filippini, Miklos Pereny, Enrico Dindo, Mario Brunello, Sol Gabetta, Bruno Canino, Maria Tipo, Katia e Marielle Labeque, Michele Campanella, Andrea Lucchesini, Angela Hewitt e gli indimenticabili Astor Piazzolla, Severino Gazzelloni e Dino Asciolla.


Nel 1997 riceve il premio Franco Abbiati della critica musicale italiana per «la sensibilità stilistica e la metodica ricerca sulla sonorità che ripropone un momento di incontro esecutivo alto tra tradizione strumentale italiana e repertorio classico». Negli ultimi anni si è fortemente impegnato nell’ideazione e realizzazione di numerosi e innovativi progetti che hanno avuto una notevole circuitazione e ottenuto una straordinaria attenzione del mondo musicale italiano: tra il 2002 e il 2004, insieme ad Umberto Benedetti Michelangeli, il “Progetto Beethoven”, rivisitazione delle sinfonie e dei concerti in forma cameristica del Genio di Bonn, secondo le più aggiornate revisioni critiche e tra il 2004 e il 2007 il “MozartFest”, ciclo dedicato all’opera sacra di W.A. Mozart. Con Alexander Lonquich, invece, ha realizzato l’integrale dei Concerti per pianoforte e orchestra di W. A. Mozart, accolta con grande entusiasmo da numerose società concertistiche in Italia e all’estero.


Nel 2009 ha ideato e condotto il progetto “Brahms & Tchaikovsky”, dedicato all’opera sinfonica di Johannes Brahms e Pëtr Il’ič Čajkovskij, con l’Orchestra da Camera di Mantova e importanti collaborazioni internazionali. Carlo Fabiano è stato invitato come direttore d’orchestra in prestigiosi teatri e festival internazionali, dirigendo importanti orchestre in Italia e all’estero, come l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Orchestra del Teatro alla Scala, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, l’Orchestra del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova, l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, l’Orchestra della Svizzera Italiana, l’Orchestra da Camera di Ginevra, l’Orchestra della Radio di Sofia, la Haydn Orchestra di Bolzano e Trento, l’Orchestra Filarmonica di Torino, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana e molte altre. Come solista, Carlo Fabiano ha suonato con importanti orchestre italiane e internazionali, esibendosi in prestigiosi teatri e festival, e ha inciso diversi CD dedicati a compositori quali Vivaldi, Paganini, Mozart, Beethoven, Brahms e Čajkovskij.


Oltre all’attività concertistica, Carlo Fabiano è stato anche docente di violino e musica da camera in diverse istituzioni italiane e ha tenuto masterclass in Italia e all’estero. È stato inoltre membro di giurie di concorsi internazionali di violino. Carlo Fabiano è considerato uno dei più importanti violinisti italiani della sua generazione e un apprezzato direttore d’orchestra. La sua carriera musicale è caratterizzata dalla passione per la musica da camera e dall’impegno nella valorizzazione del repertorio classico e romantico, con particolare attenzione ai grandi maestri come Mozart, Beethoven, Brahms e Čajkovskij. La sua intensa attività concertistica, la sua raffinata sensibilità musicale e la sua straordinaria abilità tecnica lo rendono una figura di spicco nel panorama musicale internazionale.

Suona un violino cremonese di Giovanni Battista Ceruti del 1848.

Ti potrebbe interessare

cc_concertisti_classica_g_b_r
Ti potrebbe interessare
  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 AprileTerminato il 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie