Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
@ Festival
Asiagofestival 2023 | 57ª edizione
Torna con cinque appuntamenti la storica rassegna concertistica sull’Altopiano dei Sette Comuni
Torna dal 7 al 15 agosto 2023 l’AsiagoFestival, che anche quest’estate animerà di note l’Altopiano, presentando cinque concerti con i migliori interpreti italiani e internazionali. Nato sul finire degli anni 1960 per iniziativa di Fiorella Benetti Brazzale, l’AsiagoFestival giunge alla 57ª edizione, confermandosi tra le più durevoli rassegne di musica classica italiane.

Affidata alla direzione artistica di Josè Gallardo e Hyun-Jung Berger, l’edizione 2023 prende il via il 7 agosto al Teatro Millepini di Asiago con il giovane e promettente Trio Incendio, per proseguire l’11 agosto nello stesso luogo con un concerto che riunirà sul palco il violoncellista Edward King, la pianista Onutė Gražinytė e lo stesso direttore artistico Josè Gallardo. Il 12 agosto l’AsiagoFestival si sposterà come sempre al Forte Interrotto di Camporovere, dove il Coro lituano ‘Aidija’ incanterà il pubblico con le sonorità della tradizione musicale baltica e ucraina. Il 13 agosto nella Chiesa di San Rocco, spazio alla novità del primo ‘Liederabend’ di Asiago con il baritono Benjamin Appl, accompagnato al pianoforte da José Gallardo. Infine, l’AsiagoFestival 2023 si concluderà il 15 agosto nel Duomo di San Matteo con il tradizionale concerto dell’Assunta, protagonista all’organo Roberto Marini.

Dal 1998 il Festival ha avviato la consuetudine di invitare un compositore ospite e di commissionargli un brano da eseguire in prima assoluta nel corso della rassegna: quest’anno è stato invitato il lituano Romualdas Gražinis.

Il Programma

Sarà tenuto dal giovane Trio Incendio il concerto inaugurale dell’Asiago Festival 2023, lunedì 7 agosto al Teatro Millepini: fondato nel 2015 a Praga dalla pianista Katerina Františová, dal violinista Filip Zaykov e dal violoncellista Vilém Petras, il trio è considerato tra i più promettenti a livello europeo. Fresco della partecipazione al prestigioso festival di Verbier, il Trio Incendio di recente ha ottenuto il 2. Premio al Concorso di Musica da Camera ‘Joseph Haydn’ di Vienna e al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Weimar. Il programma della serata trasporta il pubblico nel cuore della Mitteleuropa, a partire dall’elegante Trio K. 502 di Mozart, per proseguire con le musiche del ceco Bohuslav Martinů, omaggio alla terra natale dei tre giovani musicisti, e chiudere con il monumentale Trio op. 99 di Franz Schubert.

L’11 agosto sempre al Teatro Millepini, si prosegue con un altro prezioso concerto cameristico che prevede l’alternanza di brani per violoncello e pianoforte, come l’immaginifica ‘Pohádka’ (fiaba) di Leoš Janáček, e per pianoforte a quattro mani, tra cui le celebri Danze slave di Antonin Dvořak; in programma anche le musiche del compositore ospite Romualdas Gražinis. Protagonisti sul palco, il violoncellista neozelandese Edward King, la pianista lituana Onutė Gražinytė e il direttore artistico di AsiagoFestival, l’argentino Josè Gallardo, raffinatissimo pianista e camerista.

Cambio di scena per il tradizionale appuntamento all’aperto del 12 agosto, quando la rassegna si sposterà nel suggestivo sito del Forte Interrotto di Camporovere. L’atteso concerto quest’anno proporrà le sonorità della tradizione musicale baltica e ucraina, eseguite dal Coro lituano ‘Aidija’ composto prevalentemente da voci bianche e diretto da Romualdas Gražinis. In programma anche la versione per violoncello e coro del brano Fratres di Arvo Pärt e il pezzo dedicato da Gražinis alla Città di Asiago, Asiago-Lituania in prima esecuzione assoluta. Ai violoncelli, Julius Berger, Edward King e Hyun-Jung Berger. (In caso di maltempo il concerto si terrà ad Asiago alle ore 21 nella Chiesa di San Rocco).

Il 13 agosto nella Chiesa di San Rocco si terrà, primizia per l’AsiagoFestival, una serata liederistica con il baritono bavarese Benjamin Appl, pupillo del leggendario Dietrich Fischer-Dieskau e raffinato cantante particolarmente apprezzato in questo repertorio. Al pianoforte, Josè Gallardo. Il concerto, da non perdere, presenta alcuni tra i più bei Lieder di Franz Schubert.

Il 57° AsiagoFestival si chiuderà poi a Ferragosto con il tradizionale Concerto per l’Assunta nel Duomo di San Matteo: all’organo siederà Roberto Marini, considerato “uno dei più grandi organisti dell’epoca presente” (Amadeus 2020), che eseguirà musiche di Max Reger, Marco Enrico Bossi, César Franck, Johann Sebastian Bach e Charles-Marie Widor.

 

Altre informazioni d’interesse

Ogni concerto sarà introdotto da una breve presentazione

Biglietteria

Ingresso libero fino a esaurimento posti

C’è dell’Altro

AsiagoFestival nel corso degli anni ha ospitato centinaia di interpreti, tra cui solisti di fama quali Sofia Gubaidulina, Fabio Vacchi, Bertold Hummel, Wilhelm Killmayer, Ilya Grubert, Fernando Germani, Wolfango Dalla Vecchia, Luigi Ferdinando Tagliavini, Peter Planjavski, Alessandro Esposito, Lukas, Gaston Litaize, Stefan Klinda, Julius Berger, Wolfgang von Karajan, e ensemble come i Solisti Veneti, Camerata RCO, Membri della Royal Concertgebouw Orchestra, per citarne solo alcuni.

Evento Collegato

Asiagofestival 2022Taglia il traguardo della… altro

Leggi Tutto
Asiagofestival 202155ᴬ edizione per la… altro

Leggi Tutto
Asiagofestival 2023 | 57ª edizione

Concertisti Classica

  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 AprileTerminato il 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie