Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
All’Accademia di Santa Cecilia ‘L’ombra del tiranno’, sul podio Antonio Pappano, solista il soprano Asmik Grigorian
In programma Dosàna nóva di Claudio Ambrosini in prima assoluta, Richard Strauss e Šostakóvič

Fondazione Accademia Nazionale di Santa Cecilia Presenta

“ Stagione Concertistica 2022 – 23 ”
Al Parco della Musica di Roma, Antonio Pappano torna sul podio della ‘sua’ Orchestra di Santa Cecilia il 13, 14 e 15 aprile 2023, per dirigere un programma suggestivamente intitolato L’ombra del tiranno. Ad affiancare Sir Tony, il quotatissimo soprano lituano Asmik Grigorian, rivelazione del teatro musicale degli ultimi anni, “uno dei più fieri talenti drammatici in circolazione “ secondo il New York Times. L’impaginato comprende Dosàna nóva di Claudio Ambrosini in prima esecuzione assoluta, i Quattro ultimi Lieder di Richard Strauss e la Sinfonia n.10 di Dmítrij Šostakóvič.

Il concerto apre con il pezzo commissionato dell’Accademia di Santa Cecilia al veneziano Claudio Ambrosini, recentemente nominato Accademico Effettivo e premiato nel 2007 con il Leone d’oro alla Biennale Musica di Venezia. Dosàna nóva ( “onda nuova” nel dialetto lagunare) mette in evidenza l’idea del suono “cangiante” – cioè la continua trasformazione dei timbri strumentali – l’uso di prospettive sonore e la creazione di illusioni acustiche, che Ambrosini chiama “trompe-l’oreille”.

“L’acqua del mare – spiega il compositore -, due volte al giorno, viene a “visitare” Venezia: per sei ore cresce, entrando nella laguna, e nelle sei ore successive esce, riattraversando tutti i canali della città. La marea che ritorna al mare in veneziano si chiama dosana, e quindi dosàna nóva significa “onda nuova” (nouvelle vague, new wave…). Simbolicamente: un riabbracciare la natura dopo aver attraversato un mondo di storia e di cultura.”

La serata prosegue con i Vier letzte Lieder di Richard Strauss, capolavori estremi composti per soprano e orchestra tra il 1946 e il 1948 su testi di Hermann Hesse (i primi tre) e Joseph von Eichendorff (l’ultimo). I brani sembrano riassumere il ciclo della vita, dalla primavera al sol morente del crepuscolo. Strauss non poté ascoltare il suo lavoro – la prima esecuzione, all’Albert Hall di Londra con Kirsten Flagstadt e la direzione di Wilhelm Furtwängler, ebbe luogo il 22 maggio 1950, otto mesi dopo la morte del compositore.

In chiusura del programma, la Sinfonia n.10 in mi minore (op. 93) di Dmítrij Shostakovic. Scritta nel 1953 e caratterizzata da un linguaggio tormentato, ricco di chiaroscuri e di allusioni, è la prima partitura del dopo-Stalin, ed è stata spesso letta quale raffigurazione degli anni dell’oppressione stalinista e come denuncia della personalità del dittatore.

(Antonio Pappano, photocredit ©Musacchio – Ianiello; Asmik Grigorian, photocredit ©Algirdas Bakas)
All’Accademia di Santa Cecilia ‘L’ombra del tiranno’, sul podio Antonio Pappano, solista il soprano Asmik Grigorian

Interpreti

Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia
direttore Antonio Pappano
soprano Asmik Grigorian

Programma

L’ombra del tiranno

Claudio Ambrosini
Dosàna nóva
prima esecuzione assoluta – commissione Accademia di Santa Cecilia
Richard Strauss
Vier letzte Lieder
Dmítrij Šostakóvič
Sinfonia n. 10

Repliche

13 aprile 2023 ore 19.30, 14 aprile ore 20.30, 15 aprile ore 18

Chi organizza

Ti potrebbe interessare

Antonio Pappano𝄞 Direttore d’orchestra Pianoforte

Leggi Tutto

Concertisti Classica

cc_concertisti_classica_g_b_r
Ti potrebbe interessare
  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 AprileTerminato il 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie