Alessandro
Conti
– Portfolio
Alessandro Conti, pianista e direttore d’orchestra, propone un dialogo tra classico e contemporaneo. Di lui lo scrittore e critico musicale Michael McDonagh ha scritto: -Il pianista italiano Alessandro Conti ha raggiunto ciò che la grande musica – e del resto tutta la musica – sempre esige: l’ha interiorizzata e fatta intimamente sua –
Roma

Repertorio

Ottocento, Novecento, Contemporaneo

Esibizioni

Nell'ultimo anno ha effettuato oltre venti esibizioni.

Disponibile per esibizioni: in Italia, all’estero; disponibile per eventi privati. Per saperne di più invia una richiesta di informazioni.

Lezioni

Non da’ lezioni private

Carriera

Come pianista si è esibito in Italia e all’estero, tenendo, tra gli altri, recital alla Kaisersaal a Vienna, al Teatro Marcello, Teatro Keiros, Teatro di Villa Torlonia di Roma, Sala Eutherpe di Valencia. Ha tenuto le prime esecuzioni italiane di opere quali Images di Howard Skempton, Time Curve Preludesdi William Duckworth. Primo interprete italiano ad eseguire integralmente in un unico concerto i Complete Piano Etudes di Philip Glass (giugno 2017), nonché alcuni brani inediti (Vision, Monsters of Grace) inclusi nella retrospettiva (2017) dedicata all’integrale pianistica del compositore americano (I. Original Works: sulla Malinconia; II. Transcriptions: sull’Ardore; III. Complete Etudes: sulla Perfezione). Ha diretto la Orquestra Reino de Aragón (Madrid – Riva del Garda), la Blue Danube Symphony Orchestra (Budapest), “OlegDanovski” Opera and Ballet Theatre Orchestra (Costanta), Baltic Festival Orchestra (Tallinn), Astrakhan Conservatory Orchestra, Astrakhan Philharmonia Orchestra (Astrakhan)

Finiti gli studi al Conservatorio S. Cecilia di Roma, Alessandro Conti ha proseguito la sua formazione all’estero, perfezionandosi tra Vienna, Helsinki e Tallinn. Allievo di Paul Barnes, Krassimira Jordan e WolfangWatzinger per il pianoforte, Ivan Vandor per la composizione, Piero Bellugi, JormaPanula, ArkadyLeytush e PaavoJärvi per la direzione d’orchestra, si distingue inoltre per la sua formazione umanistica. Laureato dapprima in Filosofia, ha proseguito gli studi con una seconda laurea in Storia delle religioni.
In allestimento
Ha preso parte a prestigiosi festival internazionali e tenuto concerti a Vienna, Roma, León, Riga, Erevan, Amsterdam, Londra, Oxford
  • COSE TRASPARENTI
  • da Vladimir Nabokov I
  • HEITOR VILLA-LOBOS
  • Ibericarabe op. 40
  • Tristorosa
  • Impressoes seresteiras (Ciclo brasileiro n. 2)
  • Preludes n. 1, 3, 5
  • PHILIP GLASS
  • The Land – Piano Concerto N. 2 “After Lewis and Clarke”,
  • 3. movimento (trascrizione per pianoforte di Paul Barnes)
  • The Poet Acts, Morning Passages (da The Hours piano suite)
  • Dreaming Awake (2007)
  • Etude N. 20
  • FRANZ SCHUBERT:
  • Drei Späte Klavierstücke D 946
  • Parla, ricordo (da Vladimir Nabokov II)
  • VALENTIN SILVESTROV, Kitsch Music
  • JOHANNES BRAHMS, Vier Balladen op. 10
  • ROBERT SCHUMANN, Fantasie op. 17
  • Parla, ricordo (da Vladimir Nabokov III)
  • CÉSAR FRANCK, Prelude Fugue and Variation
  • NIKOLAI MEDTNER, Sonata-Reminiscenza (da Vergessene Weisen op. 38 – 1)
  • ROBERT SCHUMANN, Fantasie op. 17
  • Complete Piano Etudes: 1994-2015
  • PHILIP GLASS, Complete Piano Etudes 1-20
  • (eseguite in ordine diverso da quello dell’edizione a stampa)
  • Figure del tempo curvo
  • WILLIAM DUCKWORTH, Time Curve Preludes (selezione)
  • HOWARD SKEMPTON, Images
  • PHILIP GLASS, Metamorphosis I-V
  • ADAMS
    • Phrygian Gates
    • China Gates
  • BACH
    • Wohltemperiertes Klavier
    • Partita N. 4
    • Chromatische fantasie und fugue BWV 903
  • Bach-Liszt
    • Preludio e fuga in la minore
  • Bach-Cortot
    • Ariosodal Concerto in Fa BWV 1056
  • BEETHOVEN
    • Sonata op. 28 La Primavera
    • Sonata op. 53 Waldstein
    • Sonata op. 57 Appassionata
    • Sonata op. 111
    • Concerto per pianoforte e orchestra N. 3 op. 37
    • Concerto per pianoforte e orchestra N. 5 op. 73
  • BERIO
    • 6 Encores: III. Wasserklavier
  • BRAHMS
    • Klavierstücke Op. 76, 118, 119
    • Intermezzi op. 117
    • Vier Balladen op. 10
    • Zwei Rhapsodien op. 79
    • Tema con variazioni (dal Sestetto per archi op. 18, secondo movimento)
    • Sonata per violino e pianoforte N. 3 op. 108 in re minore
  • CHOPIN
    • Ballade N. 1 op. 23
    • Ballade N. 2 op. 38
    • Ballade N. 3 op. 47
    • Ballade N. 4 op. 52
    • Impromptu N. 1 op. 29
    • Impromptu N. 2 op. 36
    • Impromptu N. 3 op. 51
    • Impromptu-Fantasie op. 66
    • Scherzo N. 1 op. 20
    • Scherzo N. 2 op. 31
    • Etudes op. 10 (selection)
    • Etudes op. 25 (selection)
    • Preludes op. 28
    • Sonata N. 3 op. 58
    • Mazurkas (selection)
    • Nocturnes (selection)
  • DEBUSSY
    • Images I
    • Images II
    • Preludes I, II (selezione)
    • Reverie
  • DUCKWORTH
    • Time Curve Preludes (selezione)
  • FRANCK
    • Prelude fugue et variation
    • Sonata per violino e pianoforte in La
  • GLASS
    • Complete Piano Etudes
    • MetamorphosisI-V
    • The Hours, piano suite (arr. by Michael Riesman)
    • Mad Rush
    • Wichita Vortex Sutra
    • Opening
    • Truman’s Sleep
    • Mishima, Closing
    • Dreaming Awake
    • Orphée Suite (arr. by Paul Barnes)
    • Trilogy Sonata (arr. by Paul Barnes)
    • Piano Concerto N. 2 “After Lewis and Clarke): I. The Vision; III. The Land (arr. by Paul Barnes)
    • Monsters of Grace (arr. by Paul Barnes)
  • JENACEK
    • X.1905 Sonata From the Street
    • In the Mists
  • KOMITAS
    • Garun a (È primavera)
    • Tsirani Tsar (L’albero di albicocche)
    • Danze popolari armene I-VII
  • LIEBERMANN
    • Sonata Notturna
  • MEDTNER
    • Fairy Tales (selezione)
    • Sonata-Reminiscenza (Vergessene Weisen op. 38 N. 1)
  • MOZART
    • Sonata K 332
    • Sonata K 333
    • Sonata K 576
    • Adagio K 540
    • Concerto per pianoforte e orchestra N. 20 K 466
    • Concerto per pianoforte e orchestra N. 23 K 488
    • Sonata per violino e pianoforte K 304
  • POULENC
    • Mélancolie
    • Intermezzo in la bemolle
    • Improvisation 7, 13, 15
  • PREISNER
    • Talking to myself
  • PROKOFIEV
    • Sonata N. 1
  • PURCELL
    • Grounds
  • RACHMANINOV
    • Sonata N.1
    • Sonata N. 2
    • Etudes Tableaux op. 39
    • Preludes Op. 23 & op. 32 (selezione)
    • Rachmaninov-Wild, Vocalise
  • RAMEAU
    • Suite en Re
    • Les Sauvages
    • La Tambourine
    • Le Rappel des Oiseaux
    • L’egyptienne
    • Gavotte et six doublesin a minor
  • RESPIGHI
    • 3 Preludi su melodie gregoriane
    • Notturno
  • SCARLATTI
    • Sonate (selezione)
  • SCHUMANN
    • Sonata “Concert sans Orchestra” op.14
    • Fantasie Op. 17
    • Drei Klavierstücke op. 111
    • Concerto per pianoforte e orchestra op. 54
  • VAUGHN-WILLIAMS
    • The Lake in the Mountains
  • VILLA-LOBOS
    • Planto do caboclo
    • Impressoes serestieiras
    • Ibericarabe
    • Tristoroza
    • Valsa da dor
    • 5 Preludes (arr. Brandao)
    • Guitar Etudes N. 11, 12 (trascr. Julija Baal)
    • Simpla Coletanea (Valsa Mistica, Num berço encantado, Rodante)
  • SCHUBERT
    • Drei Späte Klavierstücke D946
    • Vier Impromptu op. 90
    • Sonata in si bemolle D960
  • SIBELIUS
    • Impromptu op.5 Nn. 5-6
  • Belshazzar
    • Night Music
  • SZYMANOVSKI
    • Metopes op. 29 (L’Isle des Sirènes, Calypso, Nausicaa)
In Evidenza

Come direttore d’orchestra, ha lavorato sia in Italia che all’estero, prendendo parte a festival internazionali (come Musica Riva Festival, Baltic Festival), raggiungendo il Nord Europa e la Russia, con un repertorio che si estende dalla sinfonia classica alle pagine fondamentali del repertorio tardoromantico (Tchaikovsky e Sibelius in particolare), alle produzioni operistiche.
Ogni scelta di repertorio, nonché la costruzione stessa del programma da concerto, è l’esito di un percorso di ricerca che abbraccia anche l’arte figurativa e la letteratura (si ricordano per esempio i recital dedicati a Nabokov e al rapporto tra musica e autobiografia).

Notizie & Eventi Correlati

Prossimi impegni live? Innanzitutto lunghe e impegnative sessioni di studio. Ho diversi progetti in mente, molto repertorio su cui riflettere per tradurlo in proposte convincenti. Tra tutto ciò alcuni concerti estivi tra cui il 27 luglio Grosseto, per il classica-jazz Festival e il 30 agosto a Roma, al Teatro Marcello. Presenterò dei programmi diversificati, con autori e stili divergenti ma immaginati, potrei dire, allo specchio l’uno dell’altro.

Galleria Fotografica
Media
Riproduci video
Riproduci video
Riproduci video
Rassegna Stampa

In allestimento

In allestimento

Contatta Alessandro Conti
Se apprezzi Alessandro Conti, fallo sapere ai tuoi amici!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp