Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
Festival a Napoli
Al Teatro San Carlo di Napoli la III edizione del Festival Pianistico | 2024
Quattro i concerti in programma , protagonisti grandi interpreti di generazioni diverse: Sokolov, Pletnev, Fray, Piemontesi
Dal 25 Maggio
al 31 Maggio, 2024
Al Teatro San Carlo di Napoli torna l’atteso Festival Pianistico, evento lanciato nel 2022 che ha incontrato fin da subito il favore del pubblico, non solo partenopeo.

Dopo il successo degli anni scorsi, da sabato 25 a venerdì 31 maggio 2024 è in calendario la terza edizione della rassegna: quattro gli appuntamenti proposti, di cui saranno protagonisti altrettanti grandi interpreti appartenenti a generazioni diverse;  l’inaugurazione, affidata a Grigory Sokolov, sarà seguita dai concerti di David Fray, Mikhail Pletnev e Francesco Piemontesi, tutti al loro debutto al San Carlo.

Il Programma

Sabato 25 maggio (ore 20) sarà Grigory Sokolov ad inaugurare il III Festival Pianistico del Teatro di San Carlo: la serata si apre con Johann Sebastian Bach, di cui si ascolteranno i Quattro duetti, BWV 802-805 dalla terza parte del Clavier-Übung e la Partita n. 2 in do minore, BWV 826. Seguono le Mazurche op. 30 e op. 50 di Fryderyk Chopin e le Waldszenen (Scene dalla foresta), op. 82 di Robert Schumann.

Grigory Sokolov è stato il più giovane vincitore del Primo Premio al Concorso Internazionale Čajkovskij di Mosca, che riceve nel 1966 a soli sedici anni. Tiene circa settanta concerti ogni stagione, ospite di tutte le principali sale da concerto d’Europa. I programmi dei suoi recital spaziano della polifonia sacra medievale e dai lavori per tastiera di Byrd, Couperin, Rameau, Froberger e Bach al repertorio classico e romantico con particolare attenzione a Beethoven, Schubert, Schumann, Chopin, Brahms e alle composizioni di riferimento del XX secolo di Prokof’ev, Ravel, Skrjabin, Rachmaninov, Schönberg e Stravinskij.

~

Martedì 28 maggio (ore 17), sarà la volta di David Fray. Protagonista dell’apertura e della chiusura del programma è Franz Schubert, con il secondo brano dai Drei Klavierstücke, D 946 e la Sonata in si bemolle maggiore, D 960. Tra le due composizioni, una selezione di opere dagli Années de pèlerinage di Franz LisztSposalizioSonetto 104 del Petrarca e Après une lecture du Dante da Deuxième année, mentre, dal Troisième annéeLes jeux d’eau à la Villa d’Este.

David Fray è ospite nelle principali sale da concerto del mondo in recital e per musica da camera o solista con orchestra. Ha collaborato con direttori quali Semyon Bychkov, Paavo Järvi, Kurt Masur, Riccardo Muti ed Esa-Pekka Salonen, suonando con la Royal Concertgebouw Orchestra, Bavarian Radio Orchestra, London Philharmonic Orchestra, Filarmonica di Dresda e Orchestre national de France. Ha suonato in recital alla Carnegie Hall e al Lincoln Center nonché più volte alla Konzerthaus di Vienna, al Mozarteum di Salisburgo, alla Wigmore Hall di Londra e al Théâtre des Champs-Elysées di Parigi.

~

Per il terzo appuntamento in calendario mercoledì 29 maggio (ore 20) salirà sul palco Mikhail Pletnev, che incentra il suo recital sulla forma del preludio: proporrà i Preludiop. 11 di Aleksandr Skrjabin e i Preludi, op. 28 di Fryderyk Chopin.

Mikhail Pletnev ha vinto, nel 1978, il Primo Premio e la Medaglia d’Oro alla sesta edizione del Concorso Internazionale Čajkovskij. Da allora si è esibito come solista con tutte le orchestre e i direttori più rinomati al mondo. Ogni anno si esibisce regolarmente in Italia per le principali istituzioni o sale da concerto, quali ad esempio il Teatro Petruzzelli di Bari, il Teatro Lirico di Cagliari, il Festival Internazionale di Brescia e Bergamo, il Conservatorio di Milano, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Regio di Parma e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, per citarne alcuni.

~

La chiusura del Festival Pianistico è affidata a Francesco Piemontesi. In programma due sonate di Ludwig van Beethoven, l’op. 53 “Waldestein” e l’op. 109. Chiude Claude Debussy con il Livre II dei Préludes per pianoforte.

Francesco Piemontesi, regolarmente ospite di importanti orchestre internazionali, si esibisce nelle sale da concerto e nei festival musicali di tutto il mondo. In qualità di solista, ha suonato al fianco dei Berliner Philharmoniker, Orchestre de Paris, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Sinfonica della Rai, Gewandhausorchester Leipzig, Wiener Symphoniker, Orchestre Sinfoniche di Chicago, Boston, Londra e NHK Tokyo. Collabora regolarmente con illustri direttori d’orchestra quali Noseda, Luisi, Pappano, Gatti, Harding, Järvi, Mehta. In formazioni cameristiche ha suonato, tra gli altri, con Capuçon, Kavakos, Argerich, Jansen, Hadelich e Widmann.
Al Teatro San Carlo di Napoli la III edizione del Festival Pianistico | 2024
ADV-G2
  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    101° Arena di Verona Opera Festival 2024

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Ristori Baroque Festival 2024 | 2ª edizione Verona

    Dal 15 FebbraioTerminato il 28 Febbraio ’24

    Concorsi

    Notizie