Concertisti Classica, la musica classica in Italia
La Musica Classica in Italia
Cerca
Chiudi questa casella di ricerca.
“Al-bunduqiyya – Il Concerto Perduto” a Roma e Modena omaggio a Venezia con il violoncello di Giovanni Sollima
Attorno a Vivaldi, un programma d’ispirazione mediorientale presentato dal musicista siciliano con l’ensemble Il Pomo d’Oro e Federico Guglielmo violino concertatore

IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti (a Roma) | Fondazione Teatro Comunale (a Modena) Presenta

Giovanni Sollima, poliedrico e notissimo violoncellista e compositore, da eccelso sperimentatore qual è, presenta un nuovo intrigante progetto, un inusitato omaggio musicale a Venezia, luogo d’incontro e crocevia di popoli e linguaggi diversi. Con l’ensemble barocco Il Pomo d’Oro e Federico Guglielmo violino concertatore, Sollima dispiega un programma che accosta la città lagunare al Mediterraneo orientale, le composizioni di Vivaldi e Tartini a brani propri e musiche tradizionali albanesi e cipriote.

Al-Bunduqiyya –  Il Concerto Perduto è il titolo del progetto  – concretizzato anche sotto forma di un album Warner Classics appena pubblicato – che incrocia culture ed epoche, collocando Venezia nel contesto dei storici legami con il Levante. Al-Bunduqiyya è infatti il nome arabo di Venezia, l’unica città europea ad avere uno.

Questo concerto – racconta Giovanni Sollima – è concepito come un omaggio a Venezia, che riprende nel titolo l’antico nome della città, quale luogo di convivenza di comunità e culture diverse, provenienti dal Mediterraneo, dalle terre del Nord, dal Levante. Una città scomparsa, ma di cui si trova traccia, ad esempio, nella toponomastica: Salizada dei Greci, Riva degli Schiavoni, Campiello degli Albanesi, Fontego dei Turchi, Calle dei Ragusei, Fondamenta dei Mori, Campo dei Tedeschi, Sottoportico degli Armeni. Venezia è città di contaminazione, fertile terreno per il fiorire delle arti. Una città nella quale però, secondo Giorgio Agamben, abitare oggi è come leggere una lingua morta. In qualche modo, però, questa lingua ancora parla e viene letta, così come accade per le composizioni. Il concerto si articola quindi in uno straordinario lavoro di montaggio di frammenti del passato, della musica classica (Vivaldi, Tartini) e popolare, con l’obiettivo di aprire le composizioni a possibilità inedite e regalare alla musica una nuova vita nel tempo attuale dell’esecuzione e dell’ascolto. Far risuonare i frammenti di Antonio Vivaldi oggi, in una nuova composizione, li apre a possibilità inedite, a una nuova vita. Venezia è il concerto perduto.

Al-Bunduqiyya –  Il Concerto Perduto sarà proposto martedì 12 marzo 2024 nell‘Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma nell’ambito della stagione IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti e martedì 26 marzo 2024 al Teatro Comunale Pavarotti Freni di Modena.
“Al-bunduqiyya – Il Concerto Perduto” a Roma e Modena omaggio a Venezia con il violoncello di Giovanni Sollima

Altre informazioni di interesse

Giovanni Sollima, tra i musicisti più originali del nostro tempo, non è solo un virtuoso del suo strumento, è anche il compositore italiano più eseguito nel mondo, ed è un eccezionale scopritore, trasformatore ed esecutore di tradizioni musicali popolari ormai scomparse, avvalendosi di strumenti antichi, orientali, elettrici e di sua invenzione. Collabora con artisti del calibro di Riccardo Muti, Yo-Yo Ma, Ivan Fischer, Stefano Bollani, Paolo Fresu e celebri orchestre. Suona un violoncello Francesco Ruggeri (Cremona, 1679).

Fondato nel 2012, l’ensemble Il Pomo d’oro è caratterizzato da un’autentica e dinamica interpretazione delle opere e delle composizioni strumentali del periodo Barocco e Classico.

Federico Guglielmo è considerato oggi uno degli interpreti più versatili: a suo agio come violinista, violinista barocco e direttore d’orchestra. Il suo vasto repertorio concertistico spazia dal primo barocco alla musica del XX secolo, contando una discografia di circa 300 dischi.

Interpreti

Giovanni Sollima violoncello
Il Pomo d’Oro
Federico Guglielmo violino concertatore

Programma

Al-bunduqiyya – Il Concerto Perduto

Trad. Cipro
“Kartsilamades” (I. ballo Karsilama)
Giuseppe Tartini
“Lieto ti prendo” e “Aria del Tasso e Gondoliera”
Giovanni Sollima
“Il Concerto Perduto” (dalla restante parte di viola del Concerto RV787 per Teresa di Vivaldi)
Trad. Cipro
“Kartsilamades” (III. ballo Karsilama)
Antonio Vivaldi
Concerto in si bemolle maggiore RV 547
Trad. Arbereshe
Moje Bokura
Giovanni Sollima
“Moghul”
Trad. Cipro
“Kartsilamades” (II. ballo Karsilama)
Antonio Vivaldi
Sinfonia dall’opera “Dorilla in Tempe” 709
Recitativo dal Concerto “Grosso Mogul” RV 208
“Il Proteo o sia il mondo al rovescio”
Concerto in fa maggiore RV 544
Giovanni Sollima
The Family Tree

Repliche

12 marzo 2024 ore 20.30 | Roma, Aula Magna dell’Università La Sapienza
26 marzo 2024 ore 20.30 | Modena, Teatro Comunale Pavarotti – Freni

Chi organizza

Ti potrebbe interessare

Federico Guglielmo𝄞 Violino Direttore d’orchestra

Leggi Tutto
Giovanni Sollima𝄞 Violoncello Compositore Violinista

Leggi Tutto

Concertisti Classica

cc_concertisti_classica_g_b_r
Ti potrebbe interessare
  • Da non perdere

    Approfondimenti

    Concerti

    Opera

    Stagione Concertistica

    Festival

    Arena di Verona Opera Festival

    Dal 7 Giugno al 7 Settembre ’24

    Festival Verdi di Parma e Busseto, XXIV Edizione

    Dal 21 Settembre al 20 Ottobre ’24

    LacMus Festival 2024

    Dal 9 Luglio al 21 Luglio ’24

    Bologna Festival 2024 – 43ª edizione

    Dal 18 Marzo al 6 Novembre ’24

    Lucca Classica X edizione

    Dal 24 AprileTerminato il 28 Aprile ’24

    Concorsi

    Notizie