A Reggio Emilia in prima italiana lo spettacolo dell’acclamato coreografo britannico Akram Khan
In scena “Outwitting the Devil”, la più recente produzione della Compagnia, ispirata a un frammento dell’Epopea d Gilgamesh

Fondazione I Teatri di Reggio Emilia Presenta

“ Danza Stagione 2021 – 22 ”
Arriva in prima italiana il 21 gennaio (ore 20.30) al Teatro Municipale Romolo Valli di Reggio Emilia l’ultima produzione di Akram Khan, uno dei maggiori coreografi della scena internazionale: Outwitting the Devil, ispirato a un frammento dell’Epopea di Gilgamesh.

L’acclamato coreografo anglo-bengalese con la sua Akram Khan Company basata a Londra porta in scena uno straordinario ensemble di danzatori, sei quelli selezionati per Outwitting the Devil, spettacolo che ha debuttato nel luglio 2019 ed è attualmente in tour. La pièce si avvale della drammaturgia di Ruth Little, luci di  Aideen Malone, visual design di Tom Scutt, musiche originali e sound design di Vincenzo Lamagna, costumi di Kimie Nakano, testi di Jordan Tannahill e della voce fuori campo di Dominique Petit.

I sei eccezionali danzatori di questa produzione (Mythili Prakash / Pallavi Anand, Luke Jessop, Jasper Narvaez, Louis T. Partridge, Elpida Skourou, François Testory) sono molto differenziati tra loro, per età ed esperienze, e portano sul palco tecniche di danza diverse, da quelle di matrice classica indiana come il Kathak e il Bharatanatyam, alla danza contemporanea, alle tecniche propriamente ballettistiche, in un suggestivo mix.

Le creazioni di Akram Khan sono di grande impatto emotivo, con una narrazione intima ed epica insieme. Outwitting the Devil è allo stesso tempo memoria e confessione, un puzzle composto al buio che contiene la storia di chi eravamo un tempo, e che potremmo diventare di nuovo. Ispirato ad un frammento delle dodici tavolette d’argilla che insieme formano uno dei maggiori capolavori della letteratura mondiale, l’antico ciclo epico di origine sumera, L’Epopea di Gilgamesh, Outwitting the Devil è un mito di tutti i tempi, del nostro tempo.

Narra la volontà di potenza dell’uomo di ogni tempo che pur di incoronare la propria aspirazione, è disposto a schiacciare chi gli sta vicino, a distruggere il mondo attorno a sé, nella vana ricerca dell’eternità. Outwitting the Devil inizia attorno ad un tavolo, con un’immagine de L’ultima cena (immagine che Akram Khan vide per la prima volta a scuola e da cui rimase molto colpito). O meglio, con la risposta dell’artista australiana Susan Dorothea White all’iconico dipinto di Leonardo da Vinci, la sua opera The First Supper, che ritrae donne di diverse culture attorno ad un tavolo. L’intento dell’artista è sfidare le convenzioni della religione patriarcale. Le scene di Tom Scutt prevedono una grande scatola composta da tanti parallelepipedi di varie misure. Sono ora reliquie di un mondo vegetale distrutto dall’umanità, come accade nel poema sumerico dove la foresta di cedri viene abbattuta perché l’eroe raggiunga il proprio scopo. Ora invece sembrano un luogo di condivisione, quale può apparire la tavola di un banchetto. Ora le vestigia di una città distrutta dal tempo, fra le cui rovine si erge solo un sepolcro destinato a uccidere per sempre la speranza dell’agognata eternità.

*

(Immagini dello spettacolo di Jean Louis Fernandez)  
A Reggio Emilia in prima italiana lo spettacolo dell’acclamato coreografo britannico Akram Khan

Interpreti

direzione artistica/ coreografia Akram Khan

drammaturgia Ruth Little
luci Aideen Malone
visual design Tom Scutt
musiche originali e design del suono Vincenzo Lamagna
costumi Kimie Nakano
drammaturgia Jordan Tannahill
direttore prove Mavin Khoo
voce fuoricampo Dominique Petit

danzatori
Mythili Prakash / Pallavi Anand, Luke Jessop, Jasper Narvaez, Louis T. Partridge, Elpida Skourou, François Testory

Programma

Akram Khan Company

Outwitting the Devil

Prima italiana

Autore: Sabine Frantellizzi

concertisti-classica-logo-80x80
ADV-G2
Ti potrebbe interessare
  • ADV0

    Condividi

    I più cliccati

    Concerti

    Opera

    Arena di Verona, ‘Carmen’ firmata da Zeffirelli apre il 99° Opera Festival
    Il capolavoro di Bizet inaugura il. . .
    Verona, 17 Giugno alle 21:15
    Verona, torna Aida, opera regina dell’Arena
    Per il 99. Arena di Verona Opera. . .
    Verona, 18 Giugno alle 21:15
    Venezia, Peter Grimes di Britten per la prima volta in scena al Teatro La Fenice
    Il nuovo allestimento è firmato dal. . .
    Venezia, 24 Giugno alle 19:00

    Stagione Concertistica

    Festival

    Concorsi

    Approfondimenti

    Aggiornamenti recenti

    Notizie

    ADV0